La richiesta della Fiat ai suoi fornitori sancisce l'inizio dell'"autunno caldo"

La richiesta della Fiat ai suoi fornitori sancisce l'inizio dell'"autunno caldo"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Giuseppe Masala

Si è spesso usata a sproposito l'espressione "autunno caldo" ma temo che quest'anno potrebbe esserlo veramente.



Il Corriere della sera pubblica la notizia che FCA ha chiesto a tutti i suoi fornitori di interrompere immediatamente tutte le attività di ricerca, sviluppo e produzione per le auto di segmento B, che da ora in poi verranno costruite con il "modello francese".

Questo fa presumere che la catena di produzione (il cosiddetto indotto) che fornirà i pezzi per costruire le city car del nuovo soggetto industriale nato dalla fusione tra Fca e Peugeot sarà quella francese.

Nel solo Piemonte l'indotto che lavora per Fca è (era) composto da oltre 1000 aziende per 58.000 operai e un giro d'affari di 18mld di euro. Autunno caldo, sembra un'espessione moderata, data la situazione.

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti