La Russia sviluppa nuovi radar per rilevare obiettivi ipersonici

La Russia sviluppa nuovi radar per rilevare obiettivi ipersonici

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gli specialisti russi stanno sviluppando una nuova stazione radar Nioby per truppe radio-tecniche che saranno in grado di rilevare obiettivi ipersonici a grande distanza, ha affermato il colonnello generale comandante della forza aerospaziale Sergei Surovikin.

 

"Sono in corso lavori per sviluppare una nuova stazione radar Nioby per truppe radio-tecniche che utilizzano gli ultimi componenti. Le caratteristiche tecniche del sistema radar supereranno le capacità del radar Nebo-M operativo per la gamma di rilevamento di vari tipi di aeromobili, compresi obiettivi ipersonici", ha dichiarato il generale in un'intervista pubblicata sul giornale Krasnaya Zvezda del Ministero della Difesa.

 

Negli ultimi cinque anni, le stazioni radar prefabbricate del sistema di allarme rapido missilistico sono state messe in servizio di combattimento nelle città di Orsk, Barnaul e Yeniseisk insieme al sistema di avvistamento ottico di controllo dello spazio Pritsel, al sistema laser speciale Peresvet e al primo Il radar container-3M sopra l'orizzonte, ha detto.

 

Il radar oltre l'orizzonte che è andato in servizio di combattimento nella Repubblica di Mordovia nell'area del Volga ha assicurato il controllo dello spazio aereo su tutto il territorio dell'Europa e del Medio Oriente, che ha notevolmente allungato il tempo di prendere decisioni sulle misure di risposta, ha detto il generale.

 

"Inoltre, lo spiegamento di truppe radio-tecniche nelle isole e negli arcipelago dell'Artico ha permesso di estendere il campo radar alle latitudini dell'Artico", ha affermato.

 

Potrebbe anche interessarti

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti