Macron e il sogno non nascosto di intervento armato contro la Siria

Macron e il sogno non nascosto di intervento armato contro la Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ospite de L'Emisisone politique lo scorso 6 aprile, Emmanuel Macron si è dichiarato su France 2 a favore di "un intervento militare" in Siria, sotto gli auspici delle Nazioni Unite, dopo il presunto attacco chimico che ha colpito la piccola città di Khan Cheikhoun e ucciso 86 persone. 

Il candidato alla presidenza ritiene che "l'intervento internazionale sotto l'egida delle Nazioni Unite" è essenziale se sarà confermata la responsabilità del governo siriano  . "Se sono confermati questi fatti, è indispensabile agire con forza", ha detto il fondatore di En Marche!. 

A venti giorni da quell'intervista, il ministreo degli Affari Esteri francese, Jean-Marc Ayrault, ha presentato un rapporto che indica che il processo di produzione di sarin, che è stato utilizzato nel presunto attacco, porterebbe la firma di Damasco.


"L'uso di sarin non è in dubbio. La responsabilità del regime siriano nemmeno considerando il processo di fabbricazione del sarin utilizzato nell'attacco ", ha detto Jean-Marc Ayrault, alla fine di un Consiglio di Difesa il 26 aprile. Il capo della diplomazia francese ha presentato un rapporto sui risultati delle analisi dei servizi segreti francesi circa il presunta attacco chimico contro la città di Khan Cheikhoun in Siria, che ha ucciso 87 persone il 4 aprile.


 Secondo Jean-Marc Ayrault, la relazione basata sul campionamento e l'analisi effettuata dai servizi francesi, permette di stabilire "in maniera affidabile, che il processo di produzione del sarin raccolto è tipico del metodo sviluppato nei laboratori siriani. " Il ministro ha aggiunto: "Questo metodo porta la firma del regime ed è quello che ci permette di stabilire la responsabilità di questo attacco."

Il documento analizza ciò che è accaduto il 4 aprile da campioni prelevati in loco e esami biomedici delle vittime eseguite negli ospedali, riporta  Le Monde . Una nota dell'intelligence suggerisce una somiglianza del prodotto utilizzato il 4 aprile con il contenuto di una granata chimica - che non è esplosa - trovata il 29 Aprile 2013, in un attacco contro Saraqeb intervenuto.

"Tutto porta ad accusare Damasco, assemblaggio, miscelazione, vettore" , ha detto un diplomatico francese.

 

 

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente