World Affairs/Marx lo aveva predetto nel 1850. Dopo gli operai ora tocca al fun...

Marx lo aveva predetto nel 1850. Dopo gli operai ora tocca al funerale delle Partite Iva

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


di Kartana


Dalle notizie che arrivano dai siti economici è ormai chiaro che con il Recovery Fund, che tra l'altro sono soldi nostri, continuerà la politica di supply side economy, cioè dell'offerta, volta a sostenere le mini multinazionali tascabili, le poche grandi imprese rimaste e la finanza, a cui farà da contraltare un'ulteriore riduzione della quota di salario sociale globale di classe (pensioni, retribuzioni, istruzione, welfare, ecc) destinata al proletariato italiano.


Ma c'è un altro aspetto da considerare, la macelleria che si consumerà nei confronti di milioni di partite Iva.

L'uscita della Castelli è rivelatrice di una tendenza. Il popolo delle partite Iva è stato cullato per 40 anni contro il movimento operaio italiano, con l'ideologia individualista che aveva come specchio il boom delle tv commerciali.

La Lega e Forza Italia nascono da questo popolo. Ora non serve più, il movimento operaio è morto e sepolto dopo 30 anni di deflazione salariale.

Molti operai hanno fatto propria l'ideologia individualista come feticcio della realtà. Invece delle droghe ci si culla sul consumo e se non lo si può avere ci si indebita. Così le Partite Iva, massacrate dal 2008 dalla crisi mondiale e nazionale.

Per 12 anni hanno boccheggiato, ora è il tempo, deciso dalla classi dominanti, per conto della borghesia europea, di azzerarli. Ci pensa il covid, la crisi economica, lo Stato. E se non arrivano loro ci penseranno le banche con la stretta creditizia, come magistralmente spiegò Marx ne Le lotte di classe 1848-1850. La storia si ripete, il capitalismo è questo. L'illusione individualistica si scontra con la realtà. Cosa nascerà da essa, il fascismo o cosa?
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa