/ Mosca: 28 civili uccisi e 56 feriti negli attacchi dei "ribelli" ...

Mosca: 28 civili uccisi e 56 feriti negli attacchi dei "ribelli" sulla cittą di Aleppo

 

"Unità armate illegali continuano a bombardare la città siriana di Aleppo, dove 28 civili sono stati uccisi negli ultimi tre giorni", si legge in una nota del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, aggiungendo che altri 56 civili hanno subito ferite.

 
Secondo il centro, gli attacchi continuano a provenire da aree della provincia di Idlib che sono ancora controllate da miliziani.
 
"Almeno18 persone sono state portate qui e tre di loro sono morte perché avevano subito ferite mortali. Alcune sono state sottoposte a intervento chirurgico e altre hanno ricevuto cure ambulatoriali", ha riferito il responsabile del reparto di chirurgia di un ospedale locale ai giornalisti.

 
La provincia di Aleppo fa parte della zona di de-escalation di Idlib, dove le attività militari sono state interrotte il 9 gennaio scorso sulla base di un accordo con la Turchia.
Intanto, sui media mainstream di questi morti causati dai "ribelli" appoggiati dall'occidente e dall Monarchie del Golfo, non trovate traccia, ma il solito mantra degli ospedali e delle scuole bombardate dalle aviazioni di Mosca e Damasco.
 
 
Fonte: Foto di repertorio
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa