Putin: "Gli studenti in Ucraina credono che il ponte della Crimea sia una bufala"

Putin: "Gli studenti in Ucraina credono che il ponte della Crimea sia una bufala"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha assicurato oggi in un incontro con gli studenti russi che quelli in Ucraina non erano a conoscenza dell'esistenza del ponte di Crimea - che collega l'omonima penisola con la Russia continentale. Anzi ritengono che sia una fake news.

"Ieri ho parlato con il ministro dell'Istruzione, Sergei Kravtsov, era a Donetsk e in altri territori [gli ucraini liberati dall'esercito russo]. Sono rimasto sbalordito da quello che mi ha detto. Gli studenti non sapevano che in Crimea il ponte esiste. Credevano che fosse una menzogna", ha detto il presidente durante un evento con gli studenti russi a Kaliningrad in occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico. 

Il capo dello stato russo ha sottolineato poi che molti degli studenti ucraini non erano a conoscenza del fatto che Russia e Ucraina facessero parte dello stesso stato. "Non sapevano nemmeno che l'Ucraina e la Russia facevano parte dello stesso stato, l'Unione Sovietica. Semplicemente non lo sanno. È così che è stato insegnato loro", ha detto. 

Missione russa nella sua operazione in Ucraina

Riguardo all'operazione di Mosca in Ucraina, il presidente ha sottolineato che la missione dei soldati russi e delle milizie del Donbass è quella di “porre fine alla guerra” scatenata dall'Ucraina dopo il colpo di stato del 2014, la quale, ha ricordato, non è stato accettato "dagli abitanti delle repubbliche di Donetsk e Lugansk, nonché in Crimea. 

"Certo, e difendere la Russia, perché sul territorio dell'odierna Ucraina hanno iniziato a creare un'enclave anti-russa che minacciava il nostro Paese, quindi i nostri ragazzi, che stanno combattendo, proteggono i residenti del Donbass e la stessa Russia", ha riassunto. 


Isolamento e cooperazione scientifica

Putin ha invece parlato delle prospettive di sviluppo scientifico russo nel contesto delle sanzioni occidentali. Al riguardo, ha sottolineato che attualmente è "molto difficile isolare un Paese da qualcosa", ad esempio in termini di diffusione dell'informazione scientifica.

"Beh, come può essere immaginabile? È praticamente impossibile. Alcune aree della scienza e della tecnologia sono molto difficili da sviluppare senza la Russia. Ad esempio, nello spazio, nonostante tutte le difficoltà, i nostri partner dicono di voler continuare a collaborare. Perché, diciamo che ora è possibile trasportare materiali, equipaggiamenti, cosmonauti alla Stazione Spaziale Internazionale, e gli americani possono farlo, ma è più costoso che con i nostri razzi", ha concluso. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti