/ Russia: le accuse infondate contro l'Iran per gli attacchi alle r...

Russia: le accuse infondate contro l'Iran per gli attacchi alle raffinerie saudite non fanno che aggravare la tensione nella regione

 

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov sottolinea la necessitą che le indagini sull'attacco del 14 settembre siano "approfondite e imparziali".


Le indagini sugli attacchi alle strutture petrolifere saudite devono essere obiettive, mentre le accuse non supportate da prove non fanno che aggravare la situazione nella regione, ha avvertito il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

 
Il capo della diplomazia russa ha ammesso che il suo paese è "molto preoccupato" per l'offensiva sui droni contro la raffineria saudita Aramco e ha sottolineato l'importanza di "un'indagine approfondita e imparziale", aggiungendo che "a mio avviso, tali sforzi sono attualmente in corso".
 
"È essenziale che questo sia davvero un processo oggettivo, perché le accuse che non sono basate sui fatti non aiutano e aumentano solo la tensione in questa regione, dove tutto è già troppo conflittuale", ha spiegato Lavrov durante una conferenza stampa. Lavrov ha approfittato del momento per ricordare l'importanza della diplomazia preventiva, al fine di essere in grado di prevenire tali attacchi invece di "semplicemente reagire" agli stessi.

 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa