Russia: l'innovazione che rende il caccia Su-57 all'avanguardia

Russia: l'innovazione che rende il caccia Su-57 all'avanguardia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Continua spedito il processo di evoluzione e potenziamento dei caccia stealth Su-57 prodotti dalla Russia. Il caccia adesso sarà fornito di una nuova cabina di pilotaggio con il massimo grado di processi automatizzati. A renderlo noto è la United Aircraft Corporation (parte della società tecnologica statale Rostec) nella sua rivista aziendale New Horizons.

Il Su-57 offre la massima automazione dei processi di pilotaggio e combattimento, circostanza che ha aiutato gli specialisti a sviluppare un caccia multiruolo monoposto, afferma la pubblicazione come riporta l’agenzia TASS. 

L'automazione, l'integrazione delle informazioni e il supporto intellettuale sono i requisiti chiave per l'ergonomia della cabina di pilotaggio di un caccia moderno, ha dichiarato alla rivista New Horizons Nikita Dorofeyev, capo del dipartimento della cabina di pilotaggio del Sukhoi Design Bureau (all'interno dell'UAC).

"Teoricamente, il pilota potrebbe non impegnarsi nel pilotaggio dopo il decollo e fino a quando non si avvicina per l'atterraggio e può invece concentrarsi sulla ricerca e sull'attacco dei bersagli. Inoltre, questo processo è anche sufficientemente automatizzato", ha sottolineato il dirigente russo.

Secondo i dati della rivista, il caccia è dotato di indicatori multifunzionali che possono fornire al pilota una grande quantità di informazioni sulla situazione tattica e sul funzionamento dei sistemi del velivolo.

Il Su-57 incorpora la tecnologia di supporto intellettuale che aiuta il pilota a svolgere i compiti assegnati, afferma la rivista New Horizons.

Il Su-57 è un caccia multiruolo di quinta generazione di fabbricazione russa progettato per distruggere tutti i tipi di bersagli aerei, terrestri e navali. Il caccia Su-57 è dotato di tecnologia stealth con ampio utilizzo di materiali compositi, è in grado di sviluppare velocità di crociera supersonica ed è dotato delle più avanzate apparecchiature radio-elettroniche di bordo, tra cui un potente computer di bordo (il cosiddetto secondo pilota elettronico), il sistema radar diffuso sul suo corpo e alcune altre innovazioni, in particolare, l'armamento posto all'interno della sua fusoliera.

Il Su-57 ha preso il volo per la prima volta il 29 gennaio 2010. Rispetto ai suoi predecessori, il Su-57 combina le funzioni di un aereo d'attacco e di un jet da combattimento mentre l'uso di materiali compositi e tecnologie innovative e il caccia la configurazione aerodinamica garantisce il basso livello di radar e firma a infrarossi.

L'armamento dell'aereo includerà, in particolare, missili ipersonici. Il caccia da combattimento di quinta generazione è stato testato con successo in condizioni di combattimento in Siria.

Le forze armate russe hanno ricevuto il primo caccia Su-57 nel 2020.

 

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti