Tunisia, arrestato il leader di Ennahda Rachel Ghannouchi

Tunisia, arrestato il leader di Ennahda Rachel Ghannouchi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Dalla Tunisia giunge la notizia dell’arresto del leader di Ennahda, Rachel Ghannouchi, avvenuto lo scorso 17 aprile. Il giudice istruttore del tribunale di primo grado di Tunisi ha già dato avvio all’interrogatorio.

L'avvocato Monia Bouali ha riferito all’agenzia di stampa tunisina “Tap” che Ghannouchi, è accusato di "cospirazione contro la sicurezza dello Stato”. Il mandato di arresto è stato emesso dall'ufficio del pubblico ministero presso la divisione giudiziaria antiterrorismo.

In una dichiarazione rilasciata lo scorso lunedì sera, Ennahda ha chiesto l'immediato rilascio del suo presidente.

Secondo gli ultimi aggiornamenti le autorità tunisine hanno poi disposto la chiusura degli uffici del partito, che denuncia una grave escalation chiedendo di fermare tutti i processi contro gli oppositori politici.

Oltre a Ghannouchi sono stati poi arrestati altri tre funzionari del partito vicino alla Fratellanza Musulmana: Mohammed Goumani, Belkacem Hassan e Mohammed Chnaiba.
Ghannouchi, 82 anni è una figura assai nota dell’islam politico tunisino: rientrato in Tunisia nel 2011 dopo un esilio durato una ventina d’anni, era oggetto di diverse indagini da parte della procura antiterrorismo, inchieste partite durante il mandato presidenziale di Kais Saied. L’otto febbraio scorso, invece era stato l’avvocato, Imen Gzara, proprio a margine di una conferenza indetta dall'Ordine degli Avvocati e dal Comitato per la difesa dei due martiri Chokri Belaïd e Mohamed Brahmi ad anticipare alla stampa che erano state condotte “indagini per crimini terroristici, sfociati nell’omicidio di Belaïd ( avvocato e attivista politico), proprio sul presidente di Ennahda, sul figlio, Moadh Ghannouchi, sul vicepresidente del movimento Ali Larayedh e su altre personalità.

Francesco Fustaneo

Francesco Fustaneo

Laureato in Scienze Economiche e Finanziarie presso l'Università degli Studi di Palermo.
Giornalista pubblicista dal 2014, ha scritto su diverse testate giornalistiche e riviste tra cui l'AntiDiplomatico, Contropiano, Marx21, Quotidiano online del Giornale di Sicilia. 
Si interessa di geopolitica, politica italiana, economia e mondo sindacale

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti