World Affairs/"Israele ha smesso di bombardare la Siria per ordine di Putin"

"Israele ha smesso di bombardare la Siria per ordine di Putin"

 

Un ex-ministro israeliano ha dichiarato che il regime di Tel Aviv ha fermato gli attacchi lanciati contro la Siria il mese scorso, su richiesta dal presidente russo Vladimir Putin.


L'ex ministro dei trasporti israeliano Efraim Sneh non ha rivelato la fonte delle informazioni in cui si sostiene Israele, distrutto quasi la metà delle capacità di un sistema antiaereo in Siria, dove ha perso un aereo da combattimento F -16.

 
"La battaglia (...) del 10 febbraio. Perché Israele la  fermò? Una chiamata da Putin a Netanyahu. Putin ha detto: Ora basta", ha raccontato l'ex ministro, che è stato ancheun ex vice ministro degli affari militari di Israele, citato dal quotidiano locale 'The Times of Israel'.
 
Questa conversazione, ha aggiunto Sneh, mostra che Israele "ha già perso la sua capacità di agire in modo indipendente nella regione".
 
"Questo si chiama un limite alla capacità di Israele di operare in Medio Oriente. Questo non ha altro nome", ha lamentato l'ex ministro israeliano, il quale ha ritenuto che sarebbe stato meglio aumentare le incursioni aeree contro la Siria.
 
A questo proposito, il quotidiano israeliano ricorda che il regime di Tel Aviv sostiene che non accetta "restrizioni" sulle sue operazioni nella regione e afferma che l'ufficio stampa di Netanyahu si è rifiutato di rilasciare dichiarazioni in merito.
 
 
Fonte: The Times of Israel
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa