World Affairs/Video. "Tutti odiano il coprifuoco". Francia, proteste per le chi...

Video. "Tutti odiano il coprifuoco". Francia, proteste per le chiusure imposte da Macron dopo aumento casi Covid

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Che non si definiscano negazionisti o no vax o con altre disgustose etichette utili solo per mettere a tacere il dissenso e le giuste proteste, come quelle per il lavoro. Il problema è reale, oggi in Francia, come in Italia, migliaia di lavoratori rischiano, diventano il capo espiatorio di chi doveva attrezzarsi diversamente per eventuali seconde ondate del Covid. Che non paghino sempre gli stessi!
 
A tal proposito, ieri sera, oltre un centinaio di manifestanti sono scesi nelle strade di Parigi per denunciare il nuovo coprifuoco introdotto dal presidente Macron per fermare la diffusione del Covid-19. Il personale del mondo della ristorazione si è lamentato delle restrizioni con i clienti che hanno sostenuto la manifestazione.
 
I manifestanti durante il percorso hanno gridato "Libertà!" e "tutti odiano il coprifuoco" nelle strade ade di Parigi, denunciando le recenti restrizioni imposte dal governo per combattere la diffusione del coronavirus.
 
"Lavoro nel settore alimentare, vuoi che smetta di lavorare?" ha detto all'agenzia video Ruptly un uomo che sostiene la protesta. "Spero che il governo fermi queste misure ridicole che mettono in mezzo ad una strada".
 

 
 
"Sono le 21:00, ma sembra che sia l'una di notte", ha detto a Le Figaro un cameriere  quando è entrato in vigore il primo coprifuoco. "Ci adatteremo, ma è una grande perdita, le [ore] serali sono importanti per noi".
 
Xavier Denamur, che possiede diversi bistrot a Parigi, ha dichiarato che il coprifuoco è "una misura catastrofica per l'industria".
"Non ci sono prove che questa differenza di un paio d'ore avrà alcun effetto sulla circolazione del virus", ha spiegato.
 
Il video pubblicato sui social media mostrava i clienti dei ristoranti che solidarizzavano con i manifestanti.
 
 
 
 
 
Il presidente Emmanuel Macron ha imposto un coprifuoco notturno di quattro settimane nella capitale, iniziato ieri. Ai residenti è vietato uscire tra le 21:00 e le 6:00, il che significa anche che i caffè, i bar e i ristoranti iconici parigini devono chiudere presto. Coprifuoco simili furono introdotti in molte altre grandi città, tra cui Lione, Lille, Tolosa e Marsiglia.
 
Macron ha difeso il suo provvedimento sostenendo che aiuterà a "frenare la diffusione del virus".
 
La Francia ha gradualmente allentato le misure di blocco da maggio, poiché la situazione con Covid-19 stava migliorando. Tuttavia, il tasso di infezione è aumentato di nuovo negli ultimi mesi, spingendo le autorità a iniziare a ripristinare alcune restrizioni.
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa