Weidmann chiarisce: la Bundesbank non è una succursale della BCE e deve rispettare il diritto tedesco

Weidmann chiarisce: la Bundesbank non è una succursale della BCE e deve rispettare il diritto tedesco

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Giuseppe Masala

Il quotidiano conservatore tedesco Die Welt da notizia di una risposta del Presidente della Bundesbank Herr Weidmann ad una interrogazione scritta del parlamentare Frank Schaeffler appartenente al partito liberaldemocratico (Fdp). Questo è quanto chiarisce Weidmann nella missiva: 

1. La Bundesbank non è una mera "succursale territoriale" della Banca Centrale Europea ma è ente avente personalità giuridica ed è soggetta al diritto tedesco [Questo tra l'altro significa - come già sottolineato dalla Corte di Karlsruhe - che la sovranità monetaria rimane in capo alle banche centrali nazionali che l'hanno solo delegata alla Bce (e le deleghe si danno e si tolgono) e non ceduta definitivamente. E non potrebbe essere che così non avendo l'UE alcuna sovranità ma essendo un semplice trattato e ciò spiega anche il deficit democratico e la postura autocratica ed oligarchica];

2  La Bundesbank non può operare in contrasto con le norme della Grundgesetz;

3. Herr Weidmann si augura che le istituzioni interessate siano in grado di trovare una soluzione che rispetti sia quanto sentenziato da Karlsruhe il 5 Maggio sia l'indipendenza della Banca Centrale Europea [Come però non lo dice]; 

4. Nel caso in cui quanto auspicato non sarà possibile - conclude il buon Jans - la Bundesbank non potrà che uscire dai programmi della Bce in contrasto con la Grundgeseitz e con la sentenza della Corte. 

Intanto oggi Herr Weidmann parlerà alla Commissione Affari Europei del Bundestag. Ovviamente a porte chiuse. Ma contiamo sulla bravura dei giornalisti tedeschi (anche se comunque non credo dirà nulla più di quanto ha detto in questa lettera)
 

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti