‘Wish You Were Here’: Roger Waters organizza manifestazione per Assange davanti al Ministero degli Interni del Regno Unito

‘Wish You Were Here’: Roger Waters organizza manifestazione per Assange davanti al Ministero degli Interni del Regno Unito

Roger Waters eseguirà la canzone di successo dei Pink Floyd "Wish You Were Here" a sostegno del fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, in una manifestazione davanti alla sede del Ministero degli Interni del Regno Unito.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


WikiLeaks ha twittato che il frontman dei Pink Floyd avrà un ruolo centrale nell'evento di Londra, che vedrà anche il premiato giornalista e regista John Pilger intervenire "in solidarietà con il prigioniero politico britannico".


 

 
La celebre rockstar è un sostenitore di Assange e ha affermato di essersi “vergognato di essere un inglese” dopo che il Regno Unito lo ha arrestato lo scorso aprile. Ha usato i suoi concerti per attirare l'attenzione sul caso di Assange, e recentemente ha preso di mira Twitter, chiamandolo "Grande Fratello" dopo aver sospeso un account importante a sostegno del fondatore di WikiLeaks. 
 
Assange è attualmente nella prigione di Belmarsh a Londra da quando è stato arrestato per violazione delle condizioni di libertà su cauzione a seguito della sua rimozione dall'ambasciata ecuadoriana a Londra. Assange rischia l'estradizione negli Stati Uniti dove è accusato di "cospirazione per aver commesso intrusioni informatiche" per presunto tentativo di aiutare l'informatore Chelsea Manning, che ha fatto trapelare numerosi documenti sui crimini di guerra di guerra statunitensi a WikiLeaks. 
           
Pilger ha recentemente visitato Assange in prigione e ha riferito che il fondatore WikiLeaks è stato torturato psicologicamente, vive uno stato di isolamento e di non poter fare telefonate ai suoi genitori. 
 
 

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti