Esperti britannici sul vaccino russo anti Covid, Sputnik V: "Non c'è motivo di dubitare dei risultati"

Esperti britannici sul vaccino russo anti Covid, Sputnik V: "Non c'è motivo di dubitare dei risultati"

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


I virologi britannici hanno condiviso con l'emittente televisiva CBC le loro valutazioni sull'efficacia del vaccino russo Sputnik V contro il covid-19. Gli esperti hanno commentato la relazione sui risultati della seconda analisi ad interim della terza fase degli studi clinici condotti in Russia.


 
Secondo il rapporto, il farmaco  ha mostrato un'efficacia del 95%. I calcoli sono stati effettuati sulla base dei dati su 18.794 volontari. La percentuale corrisponde al giorno 42 dopo la prima iniezione.
 
"I dati [sono] coerenti con il vaccino che è ragionevolmente efficace", ha dichiarato Stephen Evans, professore di farmacoepidemiologia alla London School of Hygiene and Tropical Medicine. "Questi risultati sono coerenti con ciò che vediamo con altri vaccini".
 
Evans ha osservato che le prestazioni di Sputnik V e di altri vaccini hanno inviato "un messaggio veramente importante agli scienziati sanitari di tutto il mondo" sulla capacità di combattere le malattie attraverso i vaccini.
 
Da parte sua, Ian Jones, professore di virologia all'Università di Reading, ha sottolineato che lo Sputnik V "sarà un vaccino utile".
 
"Non vedo alcun motivo per dubitare [dei risultati]. Sono d'accordo che i loro risultati iniziali abbiano causato perplessità, ma non credo che sia perché non erano validi. Sono stati rivelati un po' presto", secondo l'esperto.
 
Secondo i media, le valutazioni positive degli scienziati si basano sulla consapevolezza che il metodo di somministrazione dell'adenovirus , che è alla base del vaccino sviluppato dall'Electrochemical Research Center di Gamaleya, ha dimostrato di avere successo .
 
Ciò che non era chiaro era se SARS-CoV-2 sarebbe stato resistente, ma Evans ha ricordato che i risultati positivi delle altre compagnie farmaceutiche suggeriscono che anche il vaccino russo è probabilmente promettente.
 
"Ora abbiamo quattro vaccini che hanno una certa efficacia [contro il covid-19], che è molto di più di quello che abbiamo avuto per un vaccino contro l'HIV o la malaria", ha concluso il professore britannico.
 
 
 
 

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani di Francesco Erspamer  È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo? di Giorgio Cremaschi Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente di Francesco Santoianni Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit di Giuseppe Masala I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti