700 ospiti per la sua festa di compleanno. Obama non è preoccupato della variante Delta?

700 ospiti per la sua festa di compleanno. Obama non è preoccupato della variante Delta?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

di Wang Wenwen - Global Times

Nel bel mezzo delle nuove preoccupazioni globali sulla diffusione della variante Delta del Covid-19, l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ospiterà circa 700 ospiti per la sua festa del 60° compleanno questo fine settimana a Martha's Vineyard, dove ha una casa.

Tenere grandi raduni anche mentre si è in preda alla pandemia sembra essere radicato nel DNA degli americani. Il 4 luglio, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha accolto circa 1.000 persone alla Casa Bianca per celebrare il Giorno dell'Indipendenza del Paese e per promuovere i "risultati" della sua amministrazione nella lotta alla pandemia.

Appena lo scorso venerdì, gli Stati Uniti hanno registrato oltre 100.000 casi giornalieri di Covid-19, il numero più alto dall'inizio di febbraio di quest'anno. Anche il bilancio delle vittime è aumentato. Dopo che il CDC degli Stati Uniti ha esortato le persone vaccinate in alcune aree degli Stati Uniti a riprendere a indossare le mascherine al chiuso nelle aree pubbliche, il sindaco di Washington D.C. Muriel Bowser è stata accusata di aver violato l’obbligo di indossare la mascherina durante un ricevimento di nozze.

È stato riferito che gli ospiti che andranno alla festa di Obama dovranno essere testati e gli verrà chiesto di essere completamente vaccinati. Ma ovviamente, questo non garantisce al 100% che il virus non si diffonda. Una piccola percentuale di individui completamente vaccinati viene infettata. Tali eventi rari sono noti come “breakthrough cases”. È generalmente concordato tra gli esperti che anche le persone vaccinate dovrebbero indossare le mascherine e rispettare il distanziamento sociale per ridurre al minimo i rischi.

Pertanto, la variante altamente contagiosa Delta pone la domanda se l'imminente festa di Obama diventerà un evento super diffusore che getterà un’ombra sulla già fallimentare lotta degli Stati Uniti contro la pandemia.

Wei Zongyou, professore presso il Center for American Studies, alla Fudan University, ha dichiarato martedì al Global Times che i recenti grandi raduni mostrano i doppi standard dei politici statunitensi.

"Quando Trump era al potere, i Democratici e Obama lo hanno criticato per aver tenuto comizi elettorali e non aver indossato la mascherina nonostante la pandemia. Ora la pandemia negli Stati Uniti è tutt'altro che finita e richiede rigide misure scientifiche anti-pandemia, ma la Casa Bianca e Obama chiudono un occhio sulla situazione: stanno ovviamente giocando a due pesi e due misure", ha detto Wei.

La trascuratezza verso la vita e i diritti umani ha portato i politici americani a tenere raduni pubblici nonostante le gravi condizioni. Questo ci dice il loro atteggiamento. Per Obama, organizzare una festa di compleanno ha lo scopo di mostrare la sua gloria passata come presidente e una manifestazione dell'idea che gli americani sono "liberi" di fare quello che vogliono. Obama una volta ha criticato la gestione della pandemia da parte di Trump, ma lui stesso non sta dando un esempio migliore.

Per l'attuale amministrazione, tenere grandi raduni si rivolge da un lato agli elettori che vogliono riprendere una vita normale, ma dall'altro mira anche a raccogliere sostegno per le elezioni di medio termine del 2022. Tali calcoli sulle libertà individuali e sugli interessi politici stanno gettando nel fango gli interessi degli americani e la reputazione degli Stati Uniti.

Oltre alla stanca e debole risposta del governo alla pandemia, le lotte partigiane stanno ulteriormente indebolendo gli sforzi del governo. Il presidente della Camera Nancy Pelosi ha recentemente definito il leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy, un repubblicano, un "idiota" dopo che quest'ultimo ha affermato che l’obbligo di mascherina nel Campidoglio è stata una decisione non basata sulla scienza ma "evocata da funzionari del governo liberale che vogliono continuare a vivere in uno Stato di pandemia perenne".

Con questa farsa politica messa in scena più e più volte, gli Stati Uniti, una volta una "città splendente sulla collina", sono diventati più divisi a causa della pandemia.

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

 

Potrebbe anche interessarti

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti