/ Camp Bucca, la prigione del terrore dove gli Stati Uniti hanno 'c...

Camp Bucca, la prigione del terrore dove gli Stati Uniti hanno 'creato' Al-Bagdadi

 

Camp Bucca, una prigione clandestina situata nella periferia della cittą irachena di Bassora (sud), dal 2003 č il centro dove gli Stati Uniti hanno addestrato i terroristi pił selvaggi, inclusi leader di spicco della banda ISIS (Daesh, in arabo)


Uno di questi terroristi è stato Ibrahim al-Samarrai, alias Abu Bakr al-Bagdadi, che si è fatto conoscere come leader del Daesh nel luglio 2014, quando da Mosul (Iraq settentrionale) ha annunciato la creazione di un cosiddetto "Califfato" con Raqqa (Siria settentrionale) come capitale. Secondo un rapporto del quotidiano britannico The Guardian, il leader dell'ISIS è stato trattenuto per circa 11 mesi nella prigione di Camp Bucca.

 
Al-Baghdadi, infatti, fu arrestato dalle forze armate statunitensi il 4 febbraio 2004, quasi un anno dopo che gli Stati Uniti avevano invaso l'Iraq, presumibilmente quando visitò il suo amico Nessayif Numan Nessayif, nella città irachena di Falluja, nella provincia occidentale di Al-Anbar.
 
Anche altri importanti leader del Daesh, come Samir Abd Muhamed al-Khlifawi, alias Hayi Bakr, - assassinato in Siria nel 2014 - hanno trascorso mesi detenuti a Camp Bucca; Tuttavia, la cosa divertente è che sono stati tutti rilasciati nonostante fossero considerati criminali pericolosi.

 
Citando un membro del Daesh, identificato come Abu Ahmed, The Guardian spiega che questa banda di terroristi è nata, sotto la supervisione di Washington, in questa prigione, che è stata un punto di collegamento chiave per forgiare l'alleanza tra i leader terroristi e gli ufficiali del Baath iracheno che prestarono servizio sotto Saddam Hussein, che successivamente si sono uniti all'ISIS.
 
“Per noi (la prigione di Camp Bucca) era un'accademia. (...) Ma, per i principali leader (di Daesh), era una scuola di addestramento. Non c'era vuoto, poiché molte persone erano state avvisate in prigione ", ha spiegato Abu Ahmed.
 
Diversi ufficiali militari statunitensi che erano in quella prigione hanno riconosciuto che Camp Bucca era un luogo strategico per l'estremismo.
 
"Gli estremisti stavano fondamentalmente dirigendo una scuola per addestrare i terroristi nelle nostre strutture, quindi abbiamo liberato individui che erano più radicali di quando erano arrivati ??(nel carcere di Camp Bucca in Iraq)", ha dichiarato David Petraeus, comandante dell'esercito americano che ha servito sul suolo iracheno dal 2007 al 2008.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa