World Affairs/Cina, Quantitative Easing per le PMI con la "clausola sociale"

Cina, Quantitative Easing per le PMI con la "clausola sociale"

 

di Kartana 


Su Milano Finanza di oggi la notizia che la People's Bank of China farà un Qe per le Pmi. Acquisterà dalle banche regionali finanziamenti alle Pmi per 130 miliardi di dollari.


Le banche regionali dovranno abbassare i tassi sui prestiti alle pmi e riacquistare dopo un anno dalla Pboc i prestiti.

Le Pmi per un anno, dunque, non dovranno pagare i prestiti.

In cambio però non devono licenziare personale.

Se pensiamo che il governo ha spostato ad un anno il pagamento di tasse e contributi previdenziali, per una cifra di 534 miliardi di dollari, ci accorgiamo che in Cina è in vigore la CLAUSOLA SOCIALE, a differenza che in Occidente. Questo perché hanno un governo modernizzatore e una banca centrale dipendente dalla politica.

I cinesi non hanno inventato nulla, l'Italia nella Prima Repubblica aveva queste cose, se si decideva di costruire ospedali sul territorio nazionale lo si faceva e basta.

E si cresceva.

Cossiga ebbe a dichiarare che alla fine degli anni sessanta lo Stato traboccava di soldi. E c'erano le lotte, c' era l'autunno caldo. Dalla rivoluzione francese le lotte portano sempre modernizzazioni. Con lo smartworking la produttività è aumentata e nessun sindacato confederale si sogna di chiedere la riduzione dell'orario di lavoro. Non pensate a Pappalardo, Conte, Salvini e Meloni, ragionate con la vostra testa, informatevi da altre fonti ma soprattutto spegnete quel mostro televisivo.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa