Difesa contro Usa e Israele. l'Iran lancia una massiccia esercitazione militare

Difesa contro Usa e Israele. l'Iran lancia una massiccia esercitazione militare

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'Iran ha dato il via oggi ad un'esercitazione militare su larga scala. Le manovre avvengono settimane prima che i negoziatori si incontrino per un nuovo tentativo di salvare l'accordo nucleare del 2015.

L'esercitazione, soprannominata "Zolfaghar-1400", include manovre in alcune parti del Mar Rosso e del Golfo di Oman, che è collegato al Golfo Persico attraverso lo strategico Stretto di Hormuz.

 

 

La marina iraniana e l'aeronautica per l'esercitazione utilizzano anche vari droni, nella parte meridionale del paese in stretto coordinamento con le truppe di terra e le unità di risposta rapida, secondo quanto riportato dai media iraniani.

Un portavoce dell'esercitazione, il contrammiraglio Mahmoud Mousavi, ha spiegato che diversi rami dell'esercito si stanno addestrando per effettuare attacchi a sorpresa contro il nemico. I caccia F-4 si sono esercitati a colpire obiettivi navali con missili anti-nave, tra le altre attività, ha affermato.

Il comandante del quartier generale centrale di Khatam-al Anbiya, il generale di Brigata Gholam Ali Rashid, ha ricordato che le forze iraniane sono  "sempre pronte per un confronto strategico, operativo e tattico" in difesa contro gli Stati Uniti e Israele. 

L'esercitazione si svolge settimane prima che inizino i colloqui per rilanciare l'accordo nucleare internazionale del 2015, noto come Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), che ha severamente limitato il programma nucleare iraniano in cambio della revoca delle sanzioni straniere. I negoziati dovrebbero riprendere il 29 novembre a Vienna. 

Gli Stati Uniti hanno lasciato unilateralmente il JCPOA sotto l'amministrazione di Donald Trump nel 2018 e hanno reimposto le sanzioni a Teheran. L'Iran ha risposto riducendo gradualmente i propri impegni nell'ambito dell'accordo. 

La scorsa settimana, il presidente Joe Biden e i leader di Francia, Germania e Regno Unito hanno invitato l'Iran a "ritornare a uno sforzo in buona fede" per continuare i negoziati.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha ribadito giovedì scorso che il Paese non abbandonerà i colloqui, ma continuerà con forza a chiedere a Washington di revocare le sanzioni contro Teheran. 

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti