La Cina pone una condizione per normalizzare i contatti militari con gli Usa

La Cina pone una condizione per normalizzare i contatti militari con gli Usa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gli Stati Uniti devono revocare le sanzioni unilaterali contro Pechino per normalizzare i contatti tra i militari di due paesi, ha dichiarato, ieri, il portavoce dell'ambasciata cinese a Washington, Liu Pengyu, in un briefing con la stampa.

"La parte statunitense conosce il motivo delle difficoltà nelle sue relazioni militari con la Cina: ha infatti imposto sanzioni unilaterali contro la Cina", ha precisato Liu a Bloomberg. "Tali ostacoli devono essere rimossi prima che qualsiasi scambio e cooperazione tra i due paesi possa aver luogo", ha aggiunto.

Inoltre, il portavoce ha criticato gli Stati Uniti per aver inviato navi e aerei nelle acque e nello spazio aereo vicino alla Cina con il pretesto della libertà di navigazione o di sorvolo. "Hanno fatto navigazione, ricognizione, flessione muscolare, non si tratta di libertà di navigazione", ha lamentato.

Secondo Liu, Pechino si oppone fermamente ad “atti che minano la sovranità e la sicurezza della Cina con il pretesto della libertà di navigazione o di sorvolo”. "Pertanto, l'esercito cinese ha risposto in conformità con le leggi e i regolamenti. Le loro azioni sono state del tutto professionali, legittime e giustificabili", ha concluso.

All'inizio di maggio, il Pentagono aveva ribadito di voler mantenere "linee di comunicazione aperte" con i leader militari cinesi e ha incolpato Pechino per l'impasse, affermando di aver scelto di "ignorare, rifiutare o annullare molteplici richieste statunitensi di comunicazioni ad alto livello. " Nel frattempo, Liu ha commentato che "la comunicazione non dovrebbe essere effettuata per amore della comunicazione".

"Chiediamo agli Stati Uniti di mostrare sincerità, collaborare con la Cina e adottare misure concrete per creare le condizioni e il clima necessari per la comunicazione e aiutare a riportare le relazioni Cina-USA sulla retta via", ha concluso.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti