World Affairs/La corsa all'oro per il coronavirus e l'incertezza economica port...

La corsa all'oro per il coronavirus e l'incertezza economica porta alla carenza anche di piccoli lingotti e monete

 

Mentre il Covid-19 sconvolge l'economia globale, c'è una corsa anche ai piccoli lingotti e monete d'oro, confermando ancora una volta la reputazione di rifugio sicuro del metallo giallo durante i periodi di incertezza.


Il prezzo dell'oro ha toccato un massimo da sette anni di oltre $ 1700 per oncia troy il 9 marzo scorso, in seguito al crescente impatto economico dell'epidemia di coronavirus.

 
"La gente vuole comprare, non vendere, oro", ha dichiarato a Bloomberg Mark O'Byrne, fondatore di GoldCore, un rivenditore con sede a Dublino. "Abbiamo una lista d'attesa degli acquirenti e abbiamo inviato un'e-mail ai nostri clienti per vedere chi desiderava vendere il loro oro. Al momento ci sono circa uno o due venditori ogni 99 acquirenti ”.
 
Secondo Markus Krall, amministratore delegato del rivenditore tedesco di metalli preziosi Degussa, i prezzi nel mercato al dettaglio "sono esplosi". Il prezzo medio dei prodotti nei negozi è compreso tra il 10% e il 15% rispetto ai prezzi spot, ha spiegato Krall, aggiungendo che non l'ha mai visto prima. La domanda ha anche raggiunto il livello più alto che abbia mai sperimentato.
 
La United Overseas Bank (UOB) ha riferito che la scorsa settimana il mercato ha subito una "massiccia compressione per l'oro fisico", poiché l'epidemia ha ridotto il trasporto aereo e chiuso i centri commerciali e le raffinerie di lingotti.
 
“Ciò ha spinto il prezzo dei futures per l'oro a un premio significativo rispetto al prezzo spot. Il risultato netto di questo è anche un più ampio spread di offerta-offerta per l'oro, nonostante segnali di liquidità limitata ", ha dichiarato Heng Koon, Head of Markets Strategy di UOB.
Ha aggiunto che dopo un calo temporaneo inferiore a $ 1,500 l'oncia, l'oro è rimbalzato ed è pronto per una grande corsa.
 
L'oro spot è stato scambiato dello 0,3 per cento in meno giovedì a $ 1,586,24 l'oncia, dopo essere aumentato dell'1,2 per cento mercoledì. I futures sull'oro USA sono aumentati dello 0,6 per cento, a $ 1,600,20 l'oncia.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa