"Misure sanitarie"? La deroga al Super Green Pass con cui il governo Draghi getta (definitivamente) la maschera

"Misure sanitarie"? La deroga al Super Green Pass con cui il governo Draghi getta (definitivamente) la maschera

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

 

"E' una misura esclusivamente sanitaria", vi hanno ripetuto stampa e politica del pensiero unico all'unisono. Ma c'è una deroga alla circolare sul "super green pass" che li smaschera in modo definitivo, dimostrando senza possibilità di smentita alcuna come questa misura di restrizione senza precedenti nell'epoca repubblicana non abbia nulla a che vedere con la salute dei cittadini italiani.

Ebbene il super mega green pass non si applica in caso di festeggiamenti, conseguenti a cerimonie religiose o civili. In altri termini matrimoni religiosi o civili, battesimi comunioni e cresime potranno svolgersi tranquillamente con non vaccinati. Il covid e le sue varianti si terranno a debita distanza dalla Chiesa, che anche stavolta non pagherà l'Imu.

Per effetto di tale disposizione – il decreto del 26 novembre, ndr -, ai soggetti muniti della predetta certificazione verde "rafforzata", sarà consentito l'accesso a: spettacoli, eventi sportivi in qualità di spettatori, ristoranti al chiuso, feste (tranne quelle conseguenti a cerimonie civili e religiose), cerimonie pubbliche, sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

In una fase in cui la scienza sta evidenziando come con la "variante Omicron" ci avviciniamo alla fine definitiva dell'epidemia da Sars Covid, il morente occidente la tiene in vita per aumentare la sua stretta liberticida. Ora non lo nascondono neanche più.

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti