Prima "il colpo di calore", ora la polmonite: la credibilità della Clinton vacilla

 Dopo aver dichiarato, la scorsa settimana, che la sua tosse era dovuta ad allergie stagionali, e ora che l'episodio del malore durante la cerimonia a Ground Zero per il 15esimo anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle è stato a causa di un "colpo di calore", la campagna della Clinton ha, ancora una volta, cambiato la narrativa, rilasciando una dichiarazione del medico di Hillary che ha rivelato che al candidato democratico è stata diagnosticata la polmonite venerdì, che a sua volta è stata causa di "disidratazione".

 “Hillary Clinton soffre di una tosse causata da alcune allergie. Venerdì, durante una visita di controllo per il suo disturbo, le è stata diagnosticata una polmonite. Le è stata prescritta una terapia a base di antibiotici, e le è stato consigliato di riposare e di modificare la sua agenda. Durante l’evento di questa mattina, si è disidratata e ha avuto un colpo di calore. L’ho visitata poco fa: è nuovamente idratata e si sta riprendendo normalmente”, si legge in un comunicato del suo medico personale, la dottoressa Lisa Bardack.

 Questo è ciò che il suo portavoce ha detto in precedenza: "Il Segretario Clinton ha partecipato alla Cerimonia di Commemorazione per l'11 settembre solo per un'ora e trenta minuti questa mattina per rendere omaggio ai caduti e salutare alcune delle famiglie dei caduti. Durante la cerimonia,  ha avvertito un colpo di calore e così  ci siamo diretti verso la casa di sua figlia, ora si sento molto meglio". Leggiamo due volte:. Non si parla di una polmonite.

Così, quando l'intera campagna di Clinton ha attaccato chiunque avanzasse seri dubbi sullo stato di salute del candidato democratico dopo gli ormai famosi episodi di tosse, come si colloca ora tutto questo? E allora perché ci sono voluti due giorn per rivelare lo stato di salute della Clinton?

E ancora:

Perchè Hillary ha presenziato ad una raccolta di fondi Barbra Streisand Venerdì sera - la stessa notte in cui è stata presumibilmente diagnosticata la polmonite: perché andare a una raccolta di fondi, se malata, tanto più che la polmonite è contagiosa?
Hillary ha avuto una brutta tosse documentata da gennaio -  ci sono voluti nove mesi per diagnosticare la polmonite?
Se Hillary ha la polmonite, ed è svenuta alla Cerimonia, perché portarla a casa di sua figlia e non in un ospedale? Dopo tutto, era consapevole della sua diagnosi.  
Dopo essere uscita da casa di Chelsea, perché Hillary ha detto che si "sentiva alla grande" .Perché non ammettere la verità per una volta al pubblico?
Dopo essere uscita da casa di Chelsea una giovane ragazza ha raggiunto Hillary per una foto rapida - di nuovo, sapendo che le era stata diagnosticata la polmonite  perché esporre questa giovane ragazza al contagio?



La polmonite in genere richiede test neurologici?



 
Come scrive la CBS, la campagna di Hillary non ha spiegato subito perché il candidato democratico non ha rivelato la diagnosi di polmonite prima dell'incidente di domenica, sollevando questioni di trasparenza. 

  Inoltre, Hillary stessa ha detto la scorsa settimana che ...

The most important quality in a president and Commander-in-Chief is steadiness—an absolute, rock solid steadiness. pic.twitter.com/QwQBzZc0xb

— Hillary Clinton (@HillaryClinton) 9 settembre 2016

 
 E lei ieri è sembrata tutt'altro che "ferma come una roccia".

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti