Professori dell'Università di Princeton in sciopero della fame per la Palestina

Professori dell'Università di Princeton in sciopero della fame per la Palestina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

I professori dell'Università di Princeton, negli Stati Uniti, hanno iniziato uno sciopero della fame di 24 ore lo scorso sabato, in solidarietà con i loro studenti che hanno tenuto una protesta simile per cinque giorni, come ha riferito Al Mayadeen.

In una dichiarazione congiunta, hanno affermato che "il digiuno di solidarietà di un giorno impallidisce in confronto agli sforzi dei nostri studenti che stanno intraprendendo questo sciopero per mostrare la loro solidarietà con il popolo palestinese di Gaza e della Cisgiordania, che è sottoposto a una carestia forzata e a un'aggressione genocida da parte di Israele".

"Esortiamo l'Amministrazione dell'Università a impegnarsi in negoziati in buona fede con i rappresentanti degli studenti e della facoltà e a considerare l'urgente necessità di disinvestire da Israele fino a quando non cesserà la sua guerra genocida contro il popolo palestinese di Gaza", si legge ancora nella dichiarazione.

Inoltre, i professori hanno esortato l'amministrazione universitaria a concedere la completa amnistia a tutti gli studenti, docenti, personale e membri della comunità che si trovano ad affrontare azioni disciplinari per aver partecipato a proteste pacifiche.

Hanno sottolineato il timore dei docenti di subire ritorsioni da parte dell'Università per aver dato voce alle loro convinzioni morali profondamente radicate e alla preoccupazione per il benessere dei loro studenti. Durante le proteste, gli studenti e i media hanno riferito di arresti violenti.

Le manifestazioni, gli accampamenti e le proteste degli studenti universitari contro la guerra a Gaza si sono diffuse in tutti gli Stati Uniti e hanno raggiunto anche Paesi europei e l'Australia.

--------------------------------------

A GAZA LA SITUAZIONE UMANITARIA E' FUORI CONTROLLO. LA PULIZIA ETNICA DECISA

C'E' UNA ONG, GAZZELLA ONLUS, CHE NON SI ARRENDE A QUESTE BARBARIE E OGNI GIORNO, EROICAMENTE, PORTA BENI DI PRIMA NECESSITA' ALLA POPOLAZIONE STREMATA



L'ANTIDIPLOMATICO E LAD EDIZIONI, INSIEME A Q EDIZIONI, E' IMPEGNATA ALLA RACCOLTA FONDI PER LA POPOLAZIONE DI GAZA

ACQUISTANDO IL LIBRO "IL RACCONTO DI SUAAD - PRIGIONIERA PALESTINESE" DAL NOSTRO SITO CONTRIBUIRETE ATTIVAMENTE ALL'INVIO DI AIUTI ALLA POPOLAZIONE DI GAZA

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti