World Affairs/Siria, i miliziani catturati nei pressi di Palmira confessano di ...

Siria, i miliziani catturati nei pressi di Palmira confessano di essere stati addestrati dagli USA per spiare obiettivi iraniani e russi

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Tre miliziani del gruppo Maghawir al-Thawra catturati dai militari siriani nella periferia di Tadmor, vicino a Palmyra, erano stati addestrati anche allo spionaggio dagli istruttori statunitensi, ha affermato uno degli arrestati.

 
"Siamo stati addestrati su come usare tutti i tipi di armi da istruttori statunitensi", ha spiegato il miliziano. "Tutte le armi sono state fabbricate negli Stati Uniti. Ho visto istruttori statunitensi, frequentano gli addestramenti, ma le esercitazioni sono condotte dai siriani. Gli americani guardano da lontano, controllano e valutano l'addestramento. Le esercitazioni sono stati difficili, hanno preso due o tre ore, non meno. "
 
Secondo il militante, durante l'addestramento i radicali hanno usato armi di fabbricazione americana, ma sono stati schierati per una missione con armi russe,.
 
I militanti facevano parte di un gruppo armato, che si stava dirigendo verso la provincia di Raqqa da Al-Tanf, dove si trova la base militare americana. La loro missione era quella di raccogliere dati su strutture militari russe, siriane e iraniane. I miliziani si erano ritrovati in un campo minato, alcuni di loro furono uccisi e altri tre furono catturati. Le forze siriane hanno sequestrato armi, munizioni e droghe.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa