Storia e ricordi di un desaparecido, ora ordinario alla Sapienza di Roma

Storia e ricordi di un desaparecido, ora ordinario alla Sapienza di Roma

L'autobiografia di Marcelo Enrique Conti, sequestrato durante la dittatura argentina e sopravvissuto all'orrore. Prefazione di Adolfo Pérez Esquivel, premio Nobel per la pace

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

"Gira così", libro di Marcelo Enrique Conti, racconta della tragedia che ha travolto l'Argentina ed è, insieme, il racconto di chi ce l'ha fatta e di come il suo Paese è rinato dopo l'orrore della dittatura e dei desaparecidos.

Libro autobiografico, quella di Conti, è la testimonianza di chi è riuscito faticosamente a rimettere insieme i pezzi della propria esistenza e a realizzare, nonostante tutto, i propri obiettivi.

Non un racconto cupo, nonostante rammenti una pagina tanto buia della storia recente, come peraltro l'aurore ha voluto indicare con un titolo così leggero.. Le violenze subite sono solo accennate e lasciate all’immaginazione del lettore, mentre i dialoghi e le riflessioni personali su quanto accaduto sono a volte persino ironici e surreali, tanto assurda la violenza dei regimi e il linguaggio dei carnefici.

Il volume non segue una cronologia lineare e racconta gli eventi vissuti dal 1976, anno del sequestro, fino a oggi, seguendo un filo tutto personale di ricordi, associazioni ed emozioni, lungo il difficile, e spesso tortuoso, percorso che lo ha portato a superare la tragedia costata così tanto al suo Paese. 

Molto spazio è dedicato anche alla seconda patria, e luogo di rinascita, dell'autore, l'Italia, nella quale è giunto durante i terribili anni '70 - segnati dal flagello delle Brigate Rosse e dall'assassinio di Aldo Moro - e dove è diventato professore, ordinario di Management ambientale e sostenibilità alla Sapienza di Roma.

Il racconto termina con una e-mail del pubblico ministero che ha indagato sulla sua vicenda. Una missiva in cui il magistrato lo rende partecipe dei documenti ritrovati in un armadio dei servizi segreti argentini e, insieme, gli riconosce la status di vittima nella causa intentata contro i carnefici di allora dai sopravvissuti e dai parenti dei desaparecidos detenuti nel campo di concentramento Vesubio 3.

Una storia come altre, in fondo, dal momento che quella Argentina è stata una tragedia collettiva. E però il libro ha una prefazione d'eccezione, quella del premio nobel per la pace Adolfo Pèrez Esquivel, legato a Conti da un lungo rapporto di amicizia e stima.

Una prefazione epistolare, in realtà, perché Esquivel ha preferito una lettera a una prefazione vera e propria, per evidenziare il rapporto singolare che lo ha legato e lo lega all'autore e per conferire al volume una nota di intimità che ben si addice a un'autobiografia.

Di seguito, pubblichiamo una parte della lettera di Esquivel, rimandando chi fosse interessato all'integrale (cliccare qui). "Gira così" è editato da Nuova Cultura (euro 15, pagine 116 ISBN 9788833654539). 

 Piccole Note

Piccole Note

 

Piccole Note è un blog a cura di Davide Malacaria. Questo il suo canale Telegram per tutti gli aggiornamenti: https://t.me/PiccoleNoteTelegram

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti