Surreale intervento dell'ex sardina Santori a nome del PD in consiglio comunale: «Due oche aggredite da due cani»

Surreale intervento dell'ex sardina Santori a nome del PD in consiglio comunale: «Due oche aggredite da due cani»

In consiglio comunale a Bologna

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Dalle virostar che non si rassegnano a dover cedere visibilità mediatica ai novelli esperti di geopolitica a senso unico obbligato atlantista, ci manca o no l'opinione del giovane ex sardina, già onnipresente come futuro leader nazionale in tutte le TV?

Vi sembra giusto che il povero Mattia Santori non sia più invitato, come rappresentante dell'opinione dei "gggiovani de sinistra", dai vari Floris, Gruber, Mentana, Vespa?

Così, mi sono detta: cerchiamo di dare noi voce alle sue istanze... saranno sicuramente sull'alternanza scuola lavoro, sulla disoccupazione giovanile, sui lavoratori sospesi senza stipendio, sulla discriminazione del lasciapassare verde, sugli orrori della guerra e la posizione co-belligerante dell'Italia che invia armi ai nazisti in Ucraina…

Mattia Santori, il noto leader del movimento delle Sardine, eletto in consiglio comunale con il Partito Democratico, il secondo consigliere più votato nelle scorse amministrative a Bologna denuncia l’assalto a due oche da parte di due cani: “A nome del gruppo Pd, e di tutta la maggioranza”. 

Ho trovato il suo ultimo intervento in consiglio comunale e l’ho dovuto risentire più volte.

Ho pensato subito che è un mio problema: non sono in grado di comprendere la profonda metafora contenuta nel suo accorato appello a favore delle oche e contro i padroni dei cani.

L'ho sentito più di una volta.

Sono proprio oche?

O è un messaggio cifrato per non essere intercettato dal nemico?

In attesa di vedere presto la ex sardina magari su Rai 1 o su La7 rispondere alle domande sulla crisi ucraina, vi chiedo di aiutarmi nella decriptazione.

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai