World Affairs/Video. Medici russi lavorano negli ospedali del Libano per salvar...

Video. Medici russi lavorano negli ospedali del Libano per salvare decine di vite dopo l'esplosione a Beirut

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Gli specialisti russi hanno partecipato direttamente alle operazioni e hanno offerto la loro consulenza in oltre 200 interventi


Il presidente del Libano ha avvertito che i danni materiali causati dalla potente esplosione che ha scosso la capitale il 4 agosto superano i 15 miliardi di dollari , mentre sono stati colpiti circa 4.000 edifici, buona parte dei quali completamente distrutti.
 
Dopo le esplosioni nel porto di Beirut, gli ospedali del paese sono saturati,  non solo per le migliaia di feriti, ma anche perché parte dei centri medici in rovina.
 
 

 
 
Uno dei primi paesi a reagire alla crisi scatenata in quella nazione araba è stata la Russia, che non ha esitato a inviare medici e servizi di soccorso nell'area colpita.
 
Un team di RT ha avuto l'opportunità di accedere alla sala operatoria di un ospedale nella città di Baabda, dove rinomati medici russi stanno lavorando insieme ai loro colleghi libanesi per salvare la vita di quasi 6.000 persone colpite dalla detonazione.
 
La paziente ha numerose fratture alla testa, tra le altre lesioni, che hanno complicato l'operazione. Se i medici non fossero arrivati ??in tempo, l'impatto dell'esplosione avrebbe potuto accecare la donna. Invece, ora ha molte speranze di conservare la vista-
 
Partecipazione a 3 operazioni e consulenza su oltre 200
 
In totale, gli specialisti russi hanno partecipato direttamente a tre operazioni e hanno offerto il loro supporto a più di 200. "Per cinque giorni abbiamo lavorato in Libano, in cliniche, sia pubbliche che private, poiché tutte le vittime sono state ricoverate in tutte le cliniche di la città di Beirut. Durante questo periodo, abbiamo curato più di 200 pazienti e partecipato a consultazioni e a determinare la strategia di trattamento di oltre 25 pazienti critici ", ha spiegato il famoso chirurgo Valeri Mítish, direttore dell'Istituto di chirurgia pediatrica di Emergency, capo del dipartimento di traumatologia, ferite e infezioni da ferite.
 
La delegazione ha anche evidenziato l'alta formazione  dei medici libanesi, molti dei quali hanno studiato presso l'Università dell'Amicizia dei Popoli di Mosca.
 
Forniture mediche sufficienti per sei mesi
 
Oltre a fornire supporto con gli operatori sanitari, la Russia ha anche fornito forniture mediche sufficienti per coprire le esigenze dell'ospedale per sei mesi . Le riserve del centro erano esaurite, dopo aver assistito ai feriti dell'esplosione, e già soffrivano di carenze a causa della crisi del Covid-19.
 
"Abbiamo ricevuto quella donazione dalla missione umanitaria russa, li ringraziamo molto per la loro generosità, vogliamo anche ringraziare il centro culturale russo. Come sapete, oggi abbiamo una crisi dopo l'esplosione e abbiamo bisogno di tutto l'aiuto che possiamo ricevere . Questo tipo di forniture mediche oggi sono costosi nel nostro paese ", ha detto Farid Sabbagh, direttore generale del Baabda Government University Hospital. 
 
Da parte loro, gli specialisti russi hanno indicato che il loro lavoro sta volgendo al termine, e d'ora in poi i loro colleghi libanesi possono riprendere gran parte del lavoro perché la situazione è sotto controllo . 
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa