Una moneta alternativa con i volti di Marx, Che Guevara e Chavez. L'iniziativa del comune di Gioiosa Ionica

Una moneta alternativa con i volti di Marx, Che Guevara e Chavez. L'iniziativa del comune di Gioiosa Ionica

L'utilizzo di questa nuova moneta riservata ai richiedenti asilo ha un duplice scopo: economico e antirazzista

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Una moneta alternativa riservata ai rifugiati con i volti di Karl Marx, Ernesto ‘Che’ Guevara e Hugo Chavez. Questa l’idea a sfondo antirazzista messa in campo dal comune di Gioiosa Ionica, in Calabria, che ospita all’incirca 75 rifugiati. 

 

I richiedenti asilo possono utilizzare queste banconote ‘false’ solo nel piccolo comune calabrese. I commercianti potranno poi convertire questi biglietti falsi in monete reali grazie ai fondi stanziati dallo Stato alle località che ospitano rifugiati richiedenti asilo. Si tratta di 35 euro a rifugiato che lo Stato italiano stanzia per far fronte alle esigenze dei richiedenti asilo. 

 

«Un progetto come il nostro, con 75 rifugiati, ci porta circa 1 milione di euro all’anno (…) questo denaro viene dato alla località, no ai migranti. Se lo compariamo con il budget annuale del nostro municipio, che è di 8 milioni di euro, per noi è un grande aiuto economico», queste le parole del sindaco Salvatore Fuda, il quale ha poi aggiunto che si tratta anche di un’esperienza di multiculturalità per i giovani del posto. 

 

La notizia ha ottenuto molto spazio all’estero, dalla BBC ad Al Jazeera passando per la russa RT, mentre nel panorama informativo italiano registriamo un sostanziale silenzio. 

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti