Alberto Negri: "Siete proprio sicuri che non è colpa nostra se questi paesi sono stati distrutti?"

Alberto Negri: "Siete proprio sicuri che non è colpa nostra se questi paesi sono stati distrutti?"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Alberto Negri*


L’attacco, non so quanto giustificato, alle attività umanitarie si sta trasformando in una deriva demenziale. Dopo avere pianto sulle disgrazie dei profughi, adesso si cerca l’auto-assoluzione incitandoli a restare a casa loro per combattere regimi dittatoriali e corrotti. Non è colpa nostra, non è compito nostro, si dice, se questi Paesi sono ridotti in questo modo.




Cronologia minima.


1979: i mujaheddin sostenuti da Usa e monarchie del Golfo fanno la guerra al regime filo-sovietico dopo l’invasione di Mosca.

1980: l’Iraq, sostenuto dal mondo occidentale e dalle monarchie del Golfo, attacca l’Iran, e comincia la grande destabilizzazione del Medio Oriente.

2001: dopo le Due Torri occupazione Usa e occidentale dell’Afghanistan.

2003: invasione Usa dell'Iraq. Il colpo mortale al Medio Oriente.

2011: bombardamento di Gheddafi da parte di Francia. Gran Bretagna e Stati Uniti.

2011: guerra per procura in Siria contro Assad da parte di Turchia e monarchie del Golfo con il consenso occidentale.


Mi sono limitato ai casi più macroscopici. C’è da meravigliarsi se arrivano a casa nostra? Le splendide monarchie del Golfo che fanno tanto divertire con gli eroi del football e riempiono le tasche di Londra, Parigi e Washington, hanno alimentato questa destabilizzazione per tenerla lontana da casa loro. Ora paghiamo il conto.

*Post Facebook del 7 agosto 2017

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti