"C'è da meravigliarsi?". Dimitri Medvedev sull'attentato al premier slovacco Fico

"C'è da meravigliarsi?". Dimitri Medvedev sull'attentato al premier slovacco Fico

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 


di Dimitri Medvedev*
(Traduzione di Marinella Mondaini)


C'è da meravigliarsi che per la prima volta dopo decenni è stato tentato in Europa di assassinare un politico che aveva preso una posizione ragionevole nei confronti della Russia? A proposito, non è affatto filo-russo.
Robert Fico, con cui comunico dal 2008, incarna quella parte dell'establishment europeo che non ha perso il contatto con la realtà e non vuole che i suoi cittadini si trasformino in grigia cenere radioattiva. E, naturalmente, ne è diventato il bersaglio. Ci sono solo poche persone come il Primo Ministro slovacco in Europa. E devono urgentemente prendersi cura della loro sicurezza.
L'autore della sparatoria, sposato con un'ucraina, è un filo-ucraino e filo-occidentale, legato a un gruppo paramilitare nazista e ultranazionalista. Colui che ha commesso l'attacco è un feroce emarginato dell'intellighenzia. Una sorta di Principio Gavrilo alla rovescia. Sì, Fico non gli piaceva e i media mainstream hanno scritto ogni sorta di sciocchezze.
Ma le sue azioni sono la quintessenza della nuova Europa: idiota-russofobica, vassallo sfrenato e completamente senza testa. Non voler capire le cose basilari. Pronto a gettare i suoi cittadini nella fornace dell’egoistica politica americana. Un’Europa di vili servi corrotti e degenerati, ignoranti della propria storia.
Pertanto Macron, Sunak, Scholz e Von der Leyen potrebbero non doversi ancora preoccupare della propria pelle.
Un saluto!
E auguro a Robert Fico di riprendersi al più presto dal grave infortunio!
PS. Si è scoperto che il criminale ha partecipato a manifestazioni antigovernative in Slovacchia. Ha insultato le autorità e ha gridato: “Lunga vita all’Ucraina!”
Per nulla sorpreso. Ora i sostenitori di Bandera stanno cercando di uccidere i leader europei. È solo l'inizio!


*Post Telegram del 15 maggio 2024

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti