Cure Covid. L'Unione Europea annuncia la svolta

Cure Covid. L'Unione Europea annuncia la svolta

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La svolta: Il sito ufficiale europeo di farmacovigilanza annuncia che sono cambiate le linee guida per la gestione della "sorveglianza covid", invitando tutti gli Stati membri ad adeguarsi.


In sintesi, si passa dallo stato emergenziale al monitoraggio per obiettivi.


"Linee guida per la sorveglianza COVID-19 - Transizione dalla sorveglianza di emergenza COVID-19 alla sorveglianza di routine dei patogeni respiratori.

La presente pubblicazione offre orientamenti pratici ai paesi dell'UE/SEE, incoraggiandoli a passare dalla sorveglianza di emergenza per COVID-19 a sistemi di sorveglianza più sostenibili e orientati agli obiettivi.

In sintesi la maggior parte dei paesi dell'Unione europea/Spazio economico europeo (UE/SEE) ha istituito sistemi di sorveglianza completi per COVID-19 con una grande percentuale che segnala tutti i casi positivi indipendentemente dall'indicazione per i test. Inoltre, le politiche di test sono state diverse da un paese all'altro, influenzando così la comparabilità dei dati a livello UE/SEE. Questa guida incoraggia i paesi a passare dalla sorveglianza di emergenza a sistemi di sorveglianza più sostenibili, orientati agli obiettivi, secondo i seguenti punti chiave:

I sistemi dovrebbero consentire una sorveglianza integrata della COVID-19, dell'influenza e di altri agenti patogeni respiratori che potrebbero co-circolare nella popolazione.

Gli attuali sistemi di sorveglianza dell'influenza non sono sufficientemente sensibili e rappresentativi per consentire la sorveglianza congiunta della COVID-19, pertanto i paesi dovrebbero prendere in considerazione l'espansione della copertura dei fornitori di sentinelle per migliorare la sensibilità e raccogliere campioni sufficienti per un'ulteriore caratterizzazione.

I paesi dovrebbero concentrarsi sulla segnalazione di casi sintomatici, vale a dire casi che sono stati testati a causa di sintomi compatibili con COVID-19, in quanto ciò migliorerà la comparabilità.

Se non è possibile testare un test completo di tutti coloro che presentano sintomi, deve essere testato un sottogruppo rappresentativo di casi sintomatici, preferibilmente mediante PCR.

Deve essere sequenziato un sottogruppo rappresentativo di campioni positivi a SARS-CoV-2. La sorveglianza genomica di campioni rappresentativi dovrebbe essere abbinata a un campionamento mirato e completo in contesti o popolazioni speciali.

Il monitoraggio dell'efficacia del vaccino dovrebbe essere effettuato attraverso studi ad hoc, possibilmente incorporati in sistemi di sorveglianza.

I paesi dovrebbero continuare il monitoraggio della mortalità e prendere in considerazione indagini sieroemiemiche epidemiologiche tra sistemi complementari che contribuiranno a raggiungere i principali obiettivi di sorveglianza."

Come si adeguerà a "ce lo chiede l'Europa" l'impero del Draghistan?

Annuncerà che l'obbligo di green pass non serve più?

Dovrà rivedere, finalmente adeguandosi al resto dei Paesi Europei, che il bollettino quotidiano di guerra si basa su criteri non supportati da alcuna validazione scientifica?

E come classificherà gli asintomatici, visto che il monitoraggio a campione deve essere eseguito solo su sintomatici?

E soprattutto, i bla bla sull'efficacia dei vaccini, che "dovrebbe essere effettuato attraverso studi ad hoc, possibilmente incorporati in sistemi di sorveglianza", avrà finalmente un supporto epidemiologico serio?

 

Fonte
https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/covid-19-surveillance-guidance

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Quei quattro scemi che intervistano Renatino... di Paolo Desogus Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti