/ Dopo anni di austerità, ecco il livello complessivo di indebitame...

Dopo anni di austerità, ecco il livello complessivo di indebitamento dei 28 paesi UE

 

Secondo gli ultimi dati dell'ufficio statistiche dell'Unione europea Eurostat, i 28 Stati membri dell'Unione europea (UE) hanno un livello di indebitamento complessivo di 12 trilioni e 500 milioni di dollari in continuo aumento.

I dati mostrano che nel terzo trimestre del 2017 il rapporto debito / PIL dell'UE è sceso dall'82,9% all'82,5% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. Il rapporto debito pubblico / PIL della Grecia è stato il più alto nell'area dell'euro, con il 177,4%. Seguono l'Italia (134,1 percento) e il Portogallo (130,8 percento).
  


Le statistiche di Eurostat si basano su quattro ampie categorie di debito, che sono garanzie rilasciate dallo Stato in relazione alle passività di terzi. Tuttavia, ci sono passività potenziali che non possono essere trovate nelle statistiche ufficiali. Queste passività non sono debiti "gravosi", ma se anche una piccola parte di quelle garanzie dovesse essere rimborsata, ciò comporterebbe enormi lacune nei bilanci nazionali.  "A determinate condizioni, queste passività potenziali possono diventare passività correnti. Allo stesso modo, i prestiti in sofferenza possono comportare una perdita per lo stato, se questi prestiti non vengono rimborsati ", sempre secondo Eurostat.
 
Il livello delle passività delle società pubbliche classificate al di fuori delle amministrazioni pubbliche differisce in tutto il blocco, afferma il rapporto. Secondo il quotidiano tedesco Die Welt, la fetta più grande di quel debito non contabilizzato riguarda le passività delle società statali, come la compagnia ferroviaria Deutsche Bahn in Germania.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa