Esercito cinese: "Guerra popolare" contro spionaggio Usa

Esercito cinese: "Guerra popolare" contro spionaggio Usa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

All'inizio di ottobre, il direttore della CIA William Burns aveva annunciato la creazione di un China Mission Center per monitorare e contrastare l'attività del gigante asiatico considerando Pechino come "la più importante minaccia geopolitica" per gli Stati Uniti nel XXI secolo.

In questo stesso contesto, i media cinesi la scorsa settimana hanno iniziato a far circolare un video clip sostenendo che la CIA sta attivamente reclutando madrelingua mandarino, cantonese, hakka e shanghainese.

Il quotidiano PLA Daily , la pubblicazione ufficiale dell'Esercito Popolare di Liberazione Cinese (PLA), ha denunciato, ieri, tali tentativi da parte della CIA, in un messaggio pubblicato sul social network cinese Weibo, come riportato dal quotidiano locale  South China Morning Post  ( SCMP ).

Di fronte a una situazione del genere, ha sottolineato la necessità di una "guerra popolare" per proteggere la nazione dalle minacce dell'intelligence statunitense e "rendere impossibile alle spie di agire e nascondersi" .

La Difesa cinese nella sua pubblicazione, ha ricordato che "nessuna volpe astuta può battere un buon cacciatore", perché "per mantenere la sicurezza nazionale", è della massima importanza "fidarsi delle persone e dipendere dalle persone".

"Il servizio di intelligence degli Stati Uniti, per reclutare così sfacciatamente agenti speciali, deve avere dietro metodi più sinistri e insopportabili", ha osservato.

La creazione del centro contro la Cina ha mostrato una posizione contraddittoria dell'amministrazione Joe Biden, il quale, ad agosto, sosteneva di cercare di evitare che scoppiasse un "conflitto" tra Pechino e Washington , le cui relazioni hanno conosciuto profonde rotture. In particolare, sotto il mandato dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump,  fu lanciata una guerra commerciale contro il colosso asiatico con conseguenze economiche per il mondo intero.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai