Forbes: Ecco cosa deve fare chi vuole ancora utilizzare WhatsApp

Forbes: Ecco cosa deve fare chi vuole ancora utilizzare WhatsApp

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

Di fronte all'ondata di critiche che WhatsApp ha ricevuto per il recente aggiornamento delle sue policy di condivisione dei dati con Facebook, migliaia di utenti hanno deciso di lasciare la piattaforma e optare per altri servizi di messaggistica istantanea.

Tuttavia, l'esperto di sicurezza informatica Zak Doffman afferma che il servizio è ancora sicuro, anche se è necessario apportare alcune modifiche. "WhatApp può ancora essere utilizzato […] Tuttavia, è necessario modificare questa configurazione fondamentale per rimanere al sicuro", ha precisato l'esperto a Forbes.

Dopo aver menzionato che i messaggi sono crittografati da un capo all'altro e che solo gli utenti hanno accesso al rispettivo contenuto, l'esperto indica che " il problema sono i metadati : chi, quando e dove in relazione ai tuoi messaggi, nonché i tuoi contatti e le informazioni sul tuo dispositivo ".

A tal proposito Doffman spiega che WhatsApp raccoglie molti più dati rispetto a Telegram o iMessage, ma pochissimi  se confrontati con altre applicazioni come Facebook, Messenger, Google, Instagram, Snapchat e TikTok. "Quindi, a meno che tu non eviti quegli altri, WhatsApp non è il tuo problema più grande", aggiunge.

Modifiche alle impostazioni di WhatsApp

Innanzitutto, Doffman consiglia di evitare contenuti dannosi ricevuti tramite WhatsApp come collegamenti e allegati sconosciuti. Anche l' opzione per salvare automaticamente le immagini ricevute nella galleria del telefono dovrebbe essere disabilitata .

Successivamente, Doffman mette in guardia sui rischi che gli hacker possano dirottare un account con l'inganno. Per evitare ciò, esorta a ottenere il numero PIN offerto dalla "verifica in due passaggi" di WhatsApp.

Infine, suggerisce di disabilitare le copie di backup, perché sebbene i messaggi siano protetti man mano che vengono inviati, "se utilizzi l'opzione WhatsApp per fare una copia di backup della cronologia chat nel cloud Apple o Google, quelle copie non sono protette da tale crittografia end-to-end ". 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti