World Affairs/Gli Stati Uniti minacciano sanzioni contro la Cina se continua ad...

Gli Stati Uniti minacciano sanzioni contro la Cina se continua ad acquistare petrolio iraniano

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Secondo il Segretario del Tesoro, la "piccola quantità" delle entrate dell'Iran dalla vendita di petrolio greggio proviene in gran parte dalla Cina


"Probabilmente abbiamo tagliato oltre il 95% delle entrate petrolifere", ha dichiarato ieri il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin in riferimento al greggio iraniano durante il programma televisivo Sunday Morning Futures con Maria Bartiromo di Fox News .


Secondo Mnuchin, la quantità "molto piccola" rimasta in Iran dalla vendita di petrolio comprende "una grande componente" che è la Cina. Mnuchin ha affermato di aver già parlato con i rappresentanti del Paese asiatico e che il governo cinese ha bloccato l'acquisto di greggio iraniano in tutte le società statali.

"Stiamo lavorando a stretto contatto con loro per garantire che tutte le attività legate al petrolio cessino", ha spiegato il segretario al Tesoro americano, che ha ricordato che "la Cina è soggetta a sanzioni come qualsiasi altro paese", comprese le nazioni europee.

In tal senso, Mnuchin ha ricordato che gli Stati Uniti hanno a già sanzionato alcune compagnie di navigazione cinesi coinvolte nel trasporto petrolifero iraniano, sostenendo che l'Europa sarebbe soggetta a sanzioni secondarie.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa