Goldman Sachs: il Regno Unito crescerà più degli Stati Uniti

Goldman Sachs: il Regno Unito crescerà più degli Stati Uniti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Mala tempora currunt per i detrattori della Brexit. Avevano vaticinato le peggiori sciagure per il Regno Unito dopo l’abbandono dell’Unione Europea, ma come spesso accade, i fatti hanno la testa dura e le previsioni catastrofiche si dissolvono come bolle di sapone. 

Dapprima la risposta di Londra al virus con l’immunizzazione di massa organizzata grazie a un tempestivo approvvigionamento delle dosi di vaccino necessario, con il contestuale fallimento di tutta la strategia vaccinale pianificata a Bruxelles, adesso i dati economici che indicano un Regno Unito in ripresa economica. Un balzo in avanti che sarebbe anche superiore agli Stati Uniti. 

Come rivela la banca d’affari Goldman Sachs il Pil del Regno Unito quest'anno crescerà di un "sorprendente" +7,8%. Mentre il Fondo Monetario Internazionale prevede che il Regno Unito, la quinta economia mondiale, nel 2021 cresca del 5,3%, riferisce l’agenzia AGI. 

Ma non finisce qui: rispetto alle già ottime previsioni di recupero dell’economia, senza tra l’altro dover attendere ‘fantastiliardi’ concessi da Bruxelles in cambio di pesanti condizionalità, vengono registrati segnali di un'accelerazione nel ritmo della ripresa britannica, grazie alla rapidità con cui sono stati distribuiti i vaccini, che attualmente sono stati somministrati a più della metà della popolazione. 

Qualcuno pronosticava l’arrivo delle cavallette, carenze di farmaci e alimenti, una crisi economica devastante. Niente di tutto questo è accaduto. Anzi, mentre l’Unione Europea annaspa incapace finanche di immunizzare in tempi decenti la popolazione e il Regno Unito torna a vivere e crescere, questi continuano a pontificare dall’alto dei loro eclatanti fallimenti. 

Insomma, come il Regno Unito ci mostra in maniera inconfutabile, c’è vita fuori dall’Unione Europea.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Cuba e i numeri Covid   di Francesco Santoianni Cuba e i numeri Covid

Cuba e i numeri Covid

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo di Marinella Mondaini Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro! di Pasquale Cicalese Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro!

Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro!

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti