I deliri darwinisti di Monti

I deliri darwinisti di Monti

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Dice Mario Monti che lo Stato non dovrebbe erogare i ‘ristori’ alle imprese in difficoltà ma “favorire la ristrutturazione o la chiusura delle attività”. 

 

Un delirio darwinista applicato alle aziende secondo cui, di fronte a un evento imponderabile come una pandemia, devono sopravvivere soltanto i più forti. Che in economia equivalgono ai più ricchi quelli, cioè, in grado di resistere alle chiusure. 

 

Un principio scellerato che, in Italia, significherebbe consegnare l’intero tessuto produttivo a tre soggetti: mafia, multinazionali e imprenditori cinesi. Questo è. 

 

Morale: vogliono far fallire un intero paese, ridurci in mutande e renderci schiavi. E ce lo dicono in faccia. 

 

Impunemente. 

 

Questa gente è il nemico. Prima lo capite prima ne usciamo.

Antonio Di Siena

Antonio Di Siena

Avvocato, blogger e autore di "Memorandum. Una moderna tragedia greca" (Gruppo L.A.D.)

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia” di Francesco Santoianni Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia”

Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia”

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini di Antonio Di Siena La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli di Pasquale Cicalese Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli

Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti