World Affairs/Il Regno Unito estende i diritti di visto per 3 milioni di reside...

Il Regno Unito estende i diritti di visto per 3 milioni di residenti di Hong Kong. Primo passo per la concessione della cittadinanza

 

Oggi la Cina aveva minacciato il Regno Unito di "contromisure" per aver suggerito ai residenti di Hong Kong di poter offrire loro un possibile percorso verso la cittadinanza britannica.


Il British Home Office ha confermato il suo impegno per l'estensione dei diritti di visto per circa 3 milioni di residenti di Hong Kong con il diritto di ottenere un passaporto per i territori d'oltremare (BNO), se la Cina implementa la nuova legge sulla sicurezza per Hong Kong , riporta il Financial Times.


Ad oggi, circa 350.000 residenti hanno questo tipo di passaporto rilasciato agli abitanti delle ex colonie. Tuttavia, il Ministero degli Interni del Regno Unito ha chiarito, oggi, che la promessa di estendere i diritti di visto si applicherebbe a chiunque possa presentare domanda per un passaporto BNO che risiede attualmente a Hong Kong. Ci sono circa 3 milioni di persone in totale, la maggior parte delle quali ha avuto un passaporto BNO in passato ma non lo ha rinnovato.

La decisione è stata presa perché "la nuova legge sulla sicurezza minerà gli impegni legali esistenti per proteggere i diritti della gente di Hong Kong", ha affermato il Ministero degli Interni britannico.
 
Dopo aver annunciato a Pechino l'imposizione di una legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong, il segretario agli affari esteri del Regno Unito, Dominic Raab, ha dichiarato ieri che il suo paese amplierà i diritti di visto per i cittadini con passaporti dai territori d'oltremare da sei a dodici mesi, che "a loro volta forniranno un percorso per la futura cittadinanza" , secondo Raab.
 
Dopo l'annuncio di Londra, Pechino ha dichiarato che "si riserva il diritto di adottare le contromisure corrispondenti", ha avvertito il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian venerdì durante un briefing.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa