Inizia da Palermo il tour di "Referendum", il film de l'AntiDiplomatico censurato su Youtube

 Inizia da Palermo il tour di "Referendum", il film de l'AntiDiplomatico censurato su Youtube

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Oggi, Martedì 13 giugno 2023, presso il cinema LUX a Palermo, alle ore 21:00, sarà proiettato il docufilm “Referendum” prodotto da l’AntiDiplomatico, che racconta il lavoro sul campo dei comitati referendari incaricati di raccogliere le 500.000 firme necessarie per indire il referendum contro l’invio di armi all’Ucraina.

Il film, a poche ore dal suo caricamento sulla piattaforma YouTube riservata ai nostri abbonati, è stato cancellato senza appello. Siamo ancora in attesa di una risposta per il ricorso.



La notizia, che ha raggiunto le prime pagine di alcuni quotidiani nazionali, tra cui il Fatto Quotidiano, ha prodotto un’ondata di indignazione in tutto il Paese e numerose sono le iniziative che si stanno organizzando sul territorio nazionale per diffondere l’opera.

Questo grave episodio va di pari passo con il totale oscuramento riservato alla campagna referendaria dai media nazionali e pertanto rende questa proiezione un evento unico e importante.

Alla serata sarà presente il regista, Michelangelo Severgnini, mentre a margine della proiezione saranno presenti i banchetti per la raccolta delle firme.

Intanto si vanno aggiungendo le date del tour di “Referendum”. Ecco le prime: 

PALERMO: Martedì 13 giugno, Cinema Lux, ore 21,00

LECCE: Venerdì 16 giugno, Cineporto di Lecce, Manifatture Knos, ore 20,15

ROVATO (BS): Venerdì 23 giugno.

L’AntiDiplomatico invita tutti i suoi lettori e lettrici, in particolare i comitati referendari, a contattare le sale cinema della propria città ed organizzare una proiezione scrivendo a lantidiplomaticoproduzioni@gmail.com




CREDITI:

“Referendum” (42’, 2023)

lotte sociali sulla soglia di un conflitto mondiale

Una produzione “l’AntiDiplomatico”

Regia di Michelangelo Severgnini

con

Ugo Mattei ed Enzo Pennetta

Scritto, girato e montato da Michelangelo Severgnini -  interpretato da Ugo Mattei ed Enzo Pennetta - musiche composte da Michelangelo Severgnini.

E con:

Elly Schlein, Alberto Lombardo, Antonio Lattuchella, Gilberto Trombetta, Fulvio Grimaldi, Antonio Di Siena, Marco Rizzo, Francesco Toscano, Massimo Cacciari, Vauro Senesi, Giulia Bertotto, don Carlo Maurizi, Marinella Iodice, Marco Bucci.

 

SINOSSI:

Il più grande partito di sinistra italiano è in prima fila nell'invio di armi all'Ucraina. Questo lo rivela per quello che è: non più il partito dei lavoratori, ma quello della borghesia, che su quelle armi ci guadagna. 

Quella stessa borghesia madre del nazionalsocialismo che ora nutre i suoi propri figli: i battaglioni nazisti ucraini.

Se questo è il quadro, ben possiamo capire come il 99% dei media italiani stia oscurando la raccolta firme di "Italia per la pace" su 3 quesiti referendari, di cui 2 proprio volti ad abrogare le leggi che permettono al governo italiano di inviare armi ad un Paese in guerra, aggirando la nostra Costituzione e lo spirito dell'articolo 11.

Questa violazione avviene in ossequio al vincolo esterno, quella particolare condizione che rende il nostro Paese una colonia della NATO e non un normale membro dell'alleanza.

Questa alterazione della democrazia in Italia espone il Paese a comportamenti pericolosi che coinvolgono noi cittadini in un conflitto che non ci appartiene.

In questo scenario due uomini coraggiosi, Ugo Mattei ed Enzo Pennetta, in due parti diverse d'Italia, hanno fatto germogliare una stessa idea rivoluzionaria: dare voce al popolo sul tema specifico dell'invio di armi, sul quale una larghissima maggioranza del Paese è contraria.

Ecco spiegata la censura totale nei confronti della raccolta firme più pericolosa della storia repubblicana.

"Referendum" è il film che racconta questa sfida a meno di due mesi dalla scadenza dei termini della raccolta firme (alla fine dovranno esserne raccolte oltre 500.000). Ed è il film che vuole animare gli indecisi e informare quanti all'oscuro di questa possibilità storica.

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti