La Cina rileverà i caccia stealth F-35 e F-22 con un radar quantistico

La Cina rileverà i caccia stealth F-35 e F-22 con un radar quantistico

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Egemonia statunitense nei cieli? Posto fosse ancora vigente inizia a scricchiolare fortemente. Gli Stati Uniti hanno in forza due dei caccia stealth più avanzati al mondo: l'F-35 Lightning II e l'F-22 Raptor. Ma la Cina ormai possiede le contromisure per fermarli. 

La tecnologia a bassa osservabilità, comunemente chiamata stealth, affonda le sue radici nell'YB-49, un aereo sperimentale progettato da Jack Northrop nel 1947. La sua successiva evoluzione è stata trovata in un anonimo documento di ricerca accademica russa negli anni '60.

Tuttavia, il vero bisogno di arrivare a un velivolo ‘invisibile’ è stato sentito dai politici a Washington al culmine della Guerra Fredda negli anni '70.

Questo requisito strategico ha dato vita ai primi due aerei stealth operativi al mondo: il Lockheed Martin F-117 Nighthawk e il Northrop B-2 Bomber.

I quattro decenni che seguirono videro il dominio nordamericano nei cieli, con i suoi jet da combattimento stealth come l'F-35 e l'F-22 Raptor che continuavano a volare inosservati. Tuttavia, è probabile che il monopolio invisibile degli Stati Uniti alla fine finisca con la democratizzazione della tecnologia invisibile.

Gli scienziati cinesi stanno sviluppando una nuova tecnologia radar quantistica. Secondo il South China Morning Post, sarà in grado di rilevare aerei stealth, creando una piccola tempesta elettromagnetica. I dettagli della tecnologia sono pubblicati dal Journal of Radars cinese sottoposto a peer review.

L'essenza della tecnologia stealth è ridurre la visibilità nel raggio del radar e dell'infrarosso. L'effetto è ottenuto grazie al rivestimento speciale, alla forma specifica del corpo dell'aeromobile e ai materiali con cui è realizzata la sua struttura.

Le onde radar emesse, ad esempio, dal trasmettitore di un sistema missilistico antiaereo, vengono riflesse dalla superficie esterna dell'aereo e vengono ricevute dalla stazione radar: questa è la firma radar.

I radar convenzionali hanno una parabola fissa o rotante, ma il design di un radar quantistico è più simile a un cannone e accelera gli elettroni fino a raggiungere la velocità della luce.

Dopo aver attraversato un tubo di avvolgimento esposto a forti campi magnetici, gli elettroni possono generare un vortice di microonde. A sua volta, si muove in avanti come un tornado orizzontale.

Se il progetto sarà completato, il nuovo sistema radar quantistico supererà qualsiasi precedente creato. Tuttavia, c'è ancora molto lavoro da fare prima che venga creato un prototipo di successo, ha affermato Zhang Chao della Tsinghua University.

Le particelle fondamentali utilizzate in questa tempesta elettromagnetica artificiale mostreranno proprietà strane, hanno aggiunto gli autori. Nello studio, ogni particella ha mantenuto un momento a spirale che non è diminuito nel tempo e nella distanza. La teoria della relatività generale di Einstein prevede che ciò sia fisicamente impossibile. Tuttavia, i ricercatori hanno sottolineato che "la meccanica quantistica aggira le teorie degli ultimi fisici", consentendo al sistema di rilevare obiettivi che un radar convenzionale non avrebbe mai visto. Gli autori dello studio hanno sottolineato che le condizioni meteorologiche problematiche non interferiranno con le tecnologie di rilevamento quantistico.

Se il sistema funziona e viene implementato nello spazio aereo conteso, sarà un vantaggio per l'aeronautica cinese. Ancora oggi, la maggior parte degli aerei non può nascondere la propria firma ai radar perché riflettono le onde elettromagnetiche. Gli aerei stealth come l'F-22 Raptor o l'F-35 statunitensi, ad esempio, assorbono la maggior parte delle onde radar utilizzando uno speciale materiale di rivestimento.

Tuttavia, Interesting Engineering osserva che questa non è la prima volta che i ricercatori cinesi hanno annunciato lo sviluppo di un radar quantistico funzionale. Allo stesso tempo, molti esperti di altri paesi contestano la possibilità stessa di creare tali dispositivi di rilevamento.

È interessante comunque notare che Pechino ha superato Washington nel numero di brevetti relativi alla tecnologia quantistica, indicando il suo impegno nell'area. Inoltre, uno studio intitolato "Quantum Hegemony? China's Ambitions and the Challenge to US Innovation Leadership", pubblicato dal Center for a New American Security (CNAS), un think tank statunitense, ha evidenziato che l'Esercito di Liberazione del Popolo (PLA) ha avviato importanti iniziative di reclutamento per i professionisti della tecnologia quantistica.

La China Shipbuilding Industry Corporation (CSIC), ha iniziato a creare centri di ricerca quantistica nelle principali università. Tuttavia, data l'ampia portata della tecnologia, è stato difficile individuare i progetti sviluppati per scopi di difesa e sicurezza.

Una cosa è certa, tuttavia, che Pechino ha premiato in modo importante la ricerca sulla tecnologia quantistica. L'Accademia cinese delle scienze e il governo di Shanghai sono arrivati al punto di firmare un accordo di cooperazione per sviluppare il Centro di ricerca di Shanghai per le scienze quantistiche il 14 giugno 2019.

Secondo il Quantum Daily, l'Accademia cinese delle scienze è la migliore università del settore.

Un rapporto sulla difesa del 2018 ha rilevato che gli Stati Uniti mancano di alcuni aspetti chiave e richiedono ulteriori investimenti in essi.

In questo campo vediamo riflesso il nuovo trend globale: Cina in forte ascesa e la potenza declinante statunitense che fatica a tenere il passo. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso) di Marinella Mondaini La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO