Londra, attacco al Parlamento inglese: «La premier May è salva»

Londra, attacco al Parlamento inglese: «La premier May è salva»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


PICCOLE NOTE
 

«Il conto alla rovescia è cominciato. La Gran Bretagna avvierà formalmente la procedura per l’uscita dalla Unione europea il prossimo 29 marzo. Si è concretizzata così la volontà popolare espressa nel referendum dello scorso giugno […].


 

«Il governo di Londra invierà una lettera di notifica al presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, e contemporaneamente la premier Theresa May darà l’annuncio al Parlamento […]. Il preavviso di oltre una settimana si è reso probabilmente necessario per evitare brusche reazioni dai mercati e soprattutto tensioni sulla sterlina». Inizia così un articolo del Corriere della Sera del 21 marzo titolato: Brexit Londra lancia il conto alla rovescia “Il divorzio dalla Ue comincerà il 29 marzo”.



 

Nota a margine. «La premier May è salva», ha detto il portavoce dal primo ministro britannico mentre scattavano le procedure di emergenza per quello che appare un attacco al cuore della sovranità popolare della Gran Bretagna, ovvero la Camera dei Comuni.

 

Per una strana suggestione temporale, la dichiarazione della portavoce del primo ministro riecheggia la dichiarazione che fece subito dopo quel referendum la regina Elisabetta (che aveva fatto trapelare il suo favore per la Brexit). Al primo incontro pubblico dopo la consultazione popolare disse: «Sono ancora viva».

 

Forse è ancora presto per collegare la tempesta che si è abbattuta oggi sul Parlamento inglese, attaccato da squilibrati o terroristi, alla Brexit. Ma la suggestione, anche qui, è forte… 

 

Certo c’è anche la suggestione dell’anniversario dell’attentato a Bruxelles, avvenuto proprio un anno fa, ma non si escludono a vicenda, Piuttosto si sommano.

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti