L'ultimo delirio de la Stampa: "Putin disperato sceglie la Jihad"

L'ultimo delirio de la Stampa: "Putin disperato sceglie la Jihad"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"Putin disperato sceglie la Jihad e l’Iran: addio all’equidistanza in Medio Oriente. Ha bisogno di Teheran per un asse anti-Usa ma così si è giocato la simpatia di Israele" Così scrive la propaganda disperata stamattina de la Stampa contro Putin e la Russia.

Le autorità russe hanno invitato a Mosca la delegazione palestinese di Hamas, che è arrivata giovedì per gli incontri.

Ieri la dichiarazione del movimento palestinese Hamas che ha affermato di aver apprezzato molto, durante l'incontro con il vice ministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov, la posizione del presidente russo Vladimir Putin sul conflitto israelo-palestinese e gli sforzi della diplomazia russa:

"La delegazione del movimento ha molto apprezzato la posizione del presidente russo Vladimir Putin, così come gli sforzi della diplomazia russa attiva", ha affermato Hamas in una nota.

Israele ha rilasciato una dichiarazione inferocita: " Israele considera l'invito dei capi di Hamas a Mosca come un passo indegno che dà ventaglio al terrore e legittima le atrocità dei terroristi di Hamas e invita le autorità russe a “cacciarla immediatamente”, ha affermato il ministero degli Esteri israeliano.

La Russia fa di tutto per arrivare ad un accordo di pace o almeno di tregua, dialogando anche con Hamas, pur condannando gli attacchi di Hamas del 7 ottobre contro Israele.
 
Israele non ha dichiarato ufficialmente l'operazione di terra su Gaza, ma in sostanza ieri ha già iniziato, intensificando i bombardamenti. I palestinesi hanno dichiarato che gli attacchi indicano l'inizio dell'operazione di terra che le autorità israeliane hanno promesso. Dopo di che, a Gaza hanno tagliato l'acqua e poi Internet. Il collegamento con l'enclave è stato interrotto. L'esercito israeliano non ha fornito ulteriori dettagli sull'intensificazione degli attacchi a Gaza, dicendo che "non accade niente di speciale".

Erdogan ha chiesto a Israele di "uscire immediatamente dalla condizione di pazzia e cessare gli attacchi a Gaza"

Le provocazioni americano-sioniste contro l’Iran, in quanto potente potenza regionale, pare stiano cominciando a dare risultati: l’Iran sta già annunciando la possibilità di “misure preventive” contro Israele.

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti