Netanyahu ordina l'evacuazione dei civili dall'ultima "zona sicura" di Gaza

Netanyahu ordina l'evacuazione dei civili dall'ultima "zona sicura" di Gaza

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Evacuare più di un milione di civili palestinesi stipati nella città di Rafa, l'ultimo rifugio disponibile per gli sfollati della Striscia di Gaza, prima dell’avvio di una "operazione di massa", è questo l’ordine che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dato ai suoi militari

"È impossibile raggiungere l'obiettivo della guerra di eliminare Hamas lasciando quattro battaglioni di Hamas a Rafa", ha annunciato ieri l'ufficio del presidente israeliano sul suo account X (ex Twitter). "Al contrario, è chiaro che un'operazione massiccia a Rafa richiede l'evacuazione della popolazione civile dalle zone di combattimento", ha aggiunto.

"Pertanto, il Primo Ministro Benjamin Netanyahu ha ordinato all'IDF e all'apparato di sicurezza di presentare al Consiglio dei Ministri un piano combinato per evacuare la popolazione e distruggere i battaglioni ", conclude la nota.

L'annuncio è arrivato nonostante le critiche degli Stati Uniti al paese ebraico, che ha definito "eccessive" le sue operazioni militari nell'enclave palestinese. "Ci sono molte persone innocenti che soffrono la fame. Ci sono molte persone innocenti che lottano e muoiono. E questo deve finire", ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Catastrofe umanitaria

Si stima che circa 1,5 milioni di palestinesi – più della metà della popolazione della Striscia di Gaza – si siano accalcati a Rafa, situata nel sud dell’enclave al confine con l’Egitto, dopo essere fuggiti dai combattimenti in altre parti del territorio dal 7 ottobre.

Il numero totale delle vittime dell'aggressione israeliana ha superato i 27.300 morti e più di 66.600 feriti. Il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) valuta  che 17.000 bambini non siano accompagnati o siano stati separati dalle loro famiglie e che quasi tutti i minori avrebbero bisogno di supporto per la salute mentale.

-------------------

NULLA E' PIU' POTENTE DELL'ARTE E DELLA LETTERATURA. 

SCOPRI I SOGNI, LE ASPIRAZIONI E I SOPPRUSI SUBITI DAL POPOLO PALESTINESE ATTRAVERSO TRE GRANDI LIBRI AD UN PREZZO SPECIALE!


ACQUISTALI ORA

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti