Nuovo attacco "squadrista" delle ONG contro l'Urlo

Nuovo attacco "squadrista" delle ONG contro l'Urlo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La serata di ieri a Ventimiglia, organizzata dal "Collettivo Insurreale", con proiezione del film "L'Urlo" e presentazione dell'omonimo libro, ha trovato di fronte a sé una platea variegata e numerosa.

È vero però che una parte della platea non è venuta per vedere e ascoltare, ma per celebrare un processo sommario, con tanto di articoli diffamatori portati da casa e declamati ai presenti.

Buona cosa. È stata l'occasione per raccontare e denunciare quello a cui sono sottoposti, non solo l'autore del film, ma anche i protagonisti presenti nel film, ultimamente contattati da anonimi che offrono soldi in cambio di ritrattazioni e accuse all'autore e, in caso di rifiuto, ricevono minacce.

Tralasciando l'occasione persa da queste persone, per altro sparute ma rumorose, talmente accecate e sorde da non aver capito il film a differenza della maggioranza degli altri presenti, ci siamo ritrovati in un dibattito che dibattito non era più.

E questo dispiace. Questo modo di fare politica foraggiati dal capitale (in altre parole questi sedicenti amici degli oppressi che campano con i soldi degli oppressori) ha prodotto una generazione incapace di confrontarsi, incapace di accettare prove contrarie, incapace di analisi delle strutture di potere e pertanto portatrice di un fanatismo abbarbicato a quattro slogan avulsi dalla realtà.

Da Mantova, dove il film e il libro saranno presentati questa sera, mi fanno sapere che l'accoglienza di questa falange del principio della causa superiore sarà ancora più calorosa. Addirittura la stampa locale riporta le frasi diffamatorie dei falangisti e la struttura che ospiterà l'evento (non gli organizzatori, ovviamente) si dissocia dall'evento!!!



Le basi per il totalitarismo sono evidenti e sotto gli occhi di tutti.

-------

COMPRA IL LIBRO CHE LE ONG NON VOGLIONO FARTI COMPRARE:

"L'URLO: SCHIAVI IN CAMBIO DI PETROLIO"






















Ps: il film ieri a Ventimiglia è stato proiettato per intero, perlomeno.

Prossime date di gennaio:

16 Mantova
17 Modena
18 Bolzano
19 Parma
21 Firenze
22 Prato
28 Roma

Michelangelo Severgnini

Michelangelo Severgnini

Regista indipendente, esperto di Medioriente e Nord Africa, musicista. Ha vissuto per un decennio a Istanbul. Ora dalle sponde siciliane anima il progetto "Exodus" in contatto con centinaia di persone in Libia. Di prossima uscita il film "L'Urlo"

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti