“Qui per restare”. Il messaggio di Washington con lo schieramento degli F-22 in Asia occidentale

“Qui per restare”. Il messaggio di Washington con lo schieramento degli F-22 in Asia occidentale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il generale dell'aeronautica Usa Alexus Grynkewich, comandante dell'Air Forces Central Command (AFCENT), ha ricordato che il recente dispiegamento di caccia stealth F-22 nell'Asia occidentale dimostra che Washington "è qui per restare".

"[Gli] F-22 o la Bomber Task Force, questi sono elementi assolutamente essenziali del nostro approccio alla regione, e spero che ciò dimostri davvero l'impegno degli Stati Uniti e il fatto che l'Air Forces Central è qui per restare, ha ribadito  Grynkewich ai giornalisti durante una teleconferenza con i giornalisti ospitata dal Dipartimento di Stato.

Il generale statunitense ha anche sottolineato che gli F-22 - che sono arrivati alla base aerea di Muwaffaq Salti in Giordania all'inizio di questo mese - fanno parte di una "manifestazione di supporto e capacità degli Stati Uniti sulla scia di quello che considererei un comportamento sempre più pericoloso e poco professionale da parte di aerei russi operanti in Siria”.

"Abbiamo avuto casi di recente, proprio questa mattina, ora siriana, in cui un aereo russo è entrato nel nostro spazio aereo", ha rivelato Grynkewich durante il briefing.

"Abbiamo avuto casi ieri e abbiamo avuto casi il giorno prima", ha aggiunto Grynkewich, sostenendo che le forze statunitensi in Siria hanno assistito a "tre o quattro" incursioni di questo tipo in un solo giorno da parte di jet russi.

Grynkewich ha denunciato più volte che jet da combattimento e droni russi stanno "molestando" le basi di occupazione di Washington in Siria. Da parte sua, il Cremlino precisa di aver preso di mira le postazioni di gruppi armati estremisti che ricevono addestramento nel territorio controllato dagli Stati Uniti.

Inoltre, da marzo, jet, bombardieri e droni russi hanno condotto "dozzine" di sorvoli della più grande base di occupazione di Washington in Siria, nota come Al-Tanf .

L'occupazione statunitense della Siria è illegale secondo il diritto internazionale poiché è stata effettuata senza l'approvazione di Damasco.

A marzo, il presidente del Joint Chiefs of Staff, Mark Milley, ha confermato che Washington non ha intenzione di porre fine all'occupazione della Siria, dove le truppe statunitensi e le milizie curde alleate saccheggiano regolarmente il petrolio del paese.

Negli ultimi mesi, gli Stati Uniti si sono dati da fare per consolidare la propria presenza militare nell'Asia occidentale poiché la maggioranza del mondo arabo ha scelto di rafforzare i legami con Russia, Cina e Iran.

Ciò include l'invio di rinforzi nel nord-est della Siria , la spinta in avanti con una "lotta di droni " per pattugliare le acque del Golfo e la costruzione della più grande ambasciata dell'Asia occidentale nella capitale libanese.

 

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La guerra non conviene, mai! di Michele Blanco La guerra non conviene, mai!

La guerra non conviene, mai!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti