Repubblica, il "ritorno al Medioevo" e la deontologia professionale

Repubblica, il "ritorno al Medioevo" e la deontologia professionale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Su "la Repubblica" un addolorato Di Feo scrive : "Ecco Kiev che precipita nelle tenebre - è “il ritorno nel medioevo, imposto dall'aggressione russa" si spengono le luci di Kiev, la metropoli precipita nell'oscurità: l'ennesima notte di buio assoluto per milioni di persone.

Queste sono le condizioni in cui vive una capitale europea, minacciata dal bombardamento di missili e droni.

Settimane di attacchi contro le centrali hanno ridotto al minimo la distribuzione di energia e la popolazione è costretta a rinunciare non solo alla luce, ma a qualsiasi apparato elettrico: il ritorno nel medioevo, imposto dall'aggressione russa"

Ma quando Kiev ha spento la luce a tutta la penisola della Crimea, cosa faceva Di Feo ?

Non solo la luce, ma le ha chiuso anche l'acqua, ha imposto il blocco totale anche dei trasporti e alimenti.

Di Feo tace anche sulla mancanza di acqua e luce a Donezk, a causa dei bombardamenti ucraini nel Donbass.

Per gli abitanti del Donbass , aggrediti da 8 anni dall'esercito ucraino, non si dispiace.

Ma per onorare la professione che fa, avrebbe dovuto scrivere:

"l'aggressione ucraina che ha imposto il ritorno nel medioevo al Donbass".

Ma oramai si sa: la verità è stata spenta dai pennivendoli italiani.

In questo video il bombardamento di stamattina nel centro di Donezk, le forze armate ucraine hanno sparato 6 proiettili del calibro "NATO" di 155 mm al centro di Donetsk, ha riferito l'ufficio stampa della rep.


L'edificio dell'amministrazione ferroviaria è stato danneggiato, i proiettili hanno causato un incendio e la struttura non era di certo di interesse militare.
In un altro quartiere di Donezk colpito dalle bombe ucraine stamattina è morto un ragazzino di 14 anni.

Marinella Mondaini

Marinella Mondaini

Scrittrice, giornalista, traduttrice. Vive e lavora a Mosca

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti