Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Controffensiva Stellantis. Dopo aver concluso la settimana scorsa un accordo con la cinese Leapmotor sulle macchine elettriche (i cinesi daranno tecnologia che a loro manca), oggi storico accordo con la società di leasing francese Avendis. Stellantis (Alfa Romeo, Fiat, Ds, Peugeot, Lancia, ecc.) fornirà in tre anni 500 mila vetture elettriche. Non si sa se verranno coinvolti gli stabilimenti italiani, cercherò di sapere qualcosa domani.

Dopo aver incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, John Elkann, patron anche di Gedi e soprattutto di Exor, la cassaforte, aveva promesso un futuro per gli stabilimenti italiani. Ci sono lotte furiose in famiglia sull'eredità, con pesanti accuse a Elkann. Nonostante ciò non ha intaccato l'attività industriale e finanziaria di Fiat ed Exor. Anzi, come scritto giorni fa, Exor sta tentando un avanzamento delle quote azionarie in Stellantis, non sappiamo se con fondi americani. Molto attivi anche le famiglie Moratti e Della Valle, mentre a Milano si svolge la Fashion Week.

L'economia italiana, a sentire amici economisti, va meglio della Germania per la diversificazione produttiva, nonostante Ucraina (si svia tramite triangolazione via Turchia e Kazakistan), Mar Rosso e Israele. Molti mollano, vendono, perché sono pessimisti, erano ancorati alla Germania, non vedono le prospettive in Usa o in Asia e vendono a fondi. Occorre reagire. Per prima cosa riportare la domanda interna con forte reflazione salariale (gli industriali hanno guadagnato molto in questi anni, togliendo quote al monte salari). C'è chi ne parla, tra i piu' moderni e illuminati, c'è una lotta feroce in Confindustria e nelle altre associazione di categoria, nel mentre, incalzati dall'usb, cgil e uil sembrano cambiare rotta. Il tutto in un contesto fluido (vedasi i fatti di pisa), con un governo voluto dagli americani, degno erede di Draghi, che ha tradito gli italiani e che non conosce le regole democratiche.


----

L'AntiDiplomatico è un giornale online regolarmente registrato al Tribunale di Roma che subisce la censura di "fact-checker" di testate a noi concorrenti e dell'agenzia statunitense NewsGuard. C'è un solo modo per essere sicuri di rimanere sempre aggiornati con il nostro lavoro: cliccando qui.

 

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino" di Clara Statello Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?  di Leonardo Sinigaglia Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite di Pasquale Cicalese L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE di Giuseppe Masala Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti