Venezuela: Maduro annuncia la produzione di massa di droni e aerei

Venezuela: Maduro annuncia la produzione di massa di droni e aerei

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le sanzioni USA non sono riuscite a paralizzare il Venezuela che avanza e rilancia. Il presidente Nicolas Maduro afferma che il Venezuela ha lanciato la produzione di massa di droni multifunzionali sviluppati a livello nazionale e velivoli leggeri multiuso, come parte di una mossa volta a migliorare la sicurezza nazionale della nazione latinoamericana fortemente minacciata dagli Stati Uniti. 

 

L'annuncio è arrivato dopo che il leader venezuelano ha firmato un decreto per creare un National Aviation Service Center, che ha il compito di progettare, produrre e assistere nuovi velivoli e droni di produzione nazionale. 

 

"Due prototipi di aerei da addestramento sono stati completamente prodotti in Venezuela", ha detto Maduro in un discorso televisivo, aggiungendo che gli aerei monomotore sono progettati per essere utilizzati nell'agricoltura e nella sorveglianza aerea.

 

Il presidente venezuelano ha anche presentato un drone multiuso, la cui produzione in serie potrebbe iniziare nel prossimo futuro.

 

Maduro ha sottolineato che entrambi i progetti sono stati progettati per "contribuire allo sviluppo e alla sicurezza nazionale" insieme al National Aviation Service Center.

 

Alla fine di settembre, Maduro ha ordinato la creazione di un consiglio scientifico militare per lavorare sul sistema militare nazionale, sottolineando che il paese era pronto ad armarsi nonostante le sanzioni e che aveva bisogno della propria industria militare nazionale.

 

Maduro ha inoltre aggiunto che le produzione avvengono con materie prime venezuelane. "Le navi che vengono costruite qui nel paese sono fatte con alluminio navale venezuelano, e la produzione di aeroplani, barche e droni avviene con alluminio venezuelano”. 

 

A ottobre, il leader venezuelano, commentando una dichiarazione del presidente colombiano Ivan Duque che affermava che il Venezuela aveva acquistato armi dall'Iran. Maduro smentì le accuse del suo omologo colombiano ma aggiunse Caracas si riservava il diritto di acquistare armi da qualsiasi nazione del mondo. Cosa che la Colombia non può fare perché è un paese vassallo degli USA e senza un briciolo di sovranità nazionale. 

 

Il Venezuela è stato obiettivo di ripetute minacce e sanzioni statunitensi, comprese le richieste di un intervento militare da parte dell’opposizione più oltranzista del paese, tentativi di golpe ed embarghi sull'industria petrolifera vitale del paese e su altri settori. Senza dimenticare i tentativi di invasione armata come quello fallito la scorsa estate. 

 

Le sanzioni imposte da Washington, è bene sempre ricordarlo ed evidenziarlo, che includono la confisca illegale di beni venezuelani all'estero e un blocco economico, hanno causato enormi sofferenze a milioni di persone nel paese.

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Lo Stato stratega, motore del successo cinese   di Bruno Guigue Lo Stato stratega, motore del successo cinese

Lo Stato stratega, motore del successo cinese

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti