World Affairs/Video. Israele aumenta la demolizione delle case palestinesi nono...

Video. Israele aumenta la demolizione delle case palestinesi nonostante l'emergenza Covid-19

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Il regime israeliano ha demolito lo stesso numero di case in Cisgiordania a giugno rispetto ai primi cinque mesi dell'anno in corso, lasciando centinaia di palestinesi senza casa, nel mezzo della pandemia da COVID-19, e in coincidenza con i piani per l'annessione israeliana di questaa zona, -  già occupata dal 1967 dopo la fine della guerra dei sei giorni -, come denunciato lunedì scorso dall'ONG israeliana Betselem.

 
Come riportato da questa organizzazione, 30 case sono state demolite nell'area C della Cisgiordania occupata, amministrate militarmente dalle forze israeliane, provocando lo sfollamento forzato di un centinaio di palestinesi, 53 dei quali minorenni.
 
 

 
 
Le autorità israeliane affermano che le strutture demolite mancano dei permessi necessari per la loro costruzione, le cui licenze sono trattate da un ente militare, mentre le organizzazioni internazionali denunciano le difficoltà di ottenerle e la mancanza di terra per l'uso da parte della popolazione palestinese indigena.
 
La ONG israeliana ha anche avvertito di un aumento delle demolizioni di residenze palestinesi a Gerusalemme, con il pretesto della mancanza delle autorizzazioni municipali appropriate, da parte delle forze di occupazione in questa zona, nonostante non si tratti di questa annessione riconosciuta dalla comunità internazionale.
 
In questo caso, Betselem aggiunge che sono state demolite fino a 13 case, una cifra che è stata il doppio del numero distrutto nei primi cinque mesi dell'anno, lasciando 51 palestinesi senza casa, 31 dei quali minorenni.
 
“ Il mondo sta affrontando una crisi sanitaria senza precedenti di portata ancora sconosciuta. Tuttavia, le autorità israeliane continuano a investire tempo e sforzi nel commettere abusi sulle comunità palestinesi più vulnerabili ", ha affermato Betselem, accusando in seguito il regime di Tel Aviv di attuare una politica di espulsione dei palestinesi dalle loro terre.
 
Le agenzie dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) in territorio palestinese hanno ripetutamente invitato le autorità israeliane a fermare le demolizioni delle strutture palestinesi in Cisgiordania e hanno occupato Al-Quds, e invece hanno sviluppato politiche di pianificazione per quelle popolazioni vulnerabili.
 
Fonte: Video EFE
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa