Zelensky celebra soldati ucraini con simboli nazisti

Zelensky celebra soldati ucraini con simboli nazisti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Nel giorno dell'"Indipendenza dell'Ucraina", celebrato ieri, il presidente Vladimir Zelenski ha pubblicato sul suo account Instagram una serie di fotografie in cui i soldati ucraini indossano i simboli del nazismo.

Nelle immagini appaiono due uomini che indossano la toppa del 49° battaglione di fucilieri delle Forze armate ucraine, che fa parte della milizia nazionalista dei Carpazi Sich, creata negli anni '30 e i cui membri, per la maggior parte, erano anche membri della Organizzazione dei nazionalisti ucraini, guidata dal collaboratore nazista Stepan Bandera.




Uno dei soldati mostra anche la sua appartenenza alla 14a divisione granatieri delle Waffen SS, nota anche come "Divisione Galizien", composta principalmente da volontari ucraini della regione della Galizia, un territorio che oggi comprende la Polonia sudoccidentale e l'Ucraina occidentale. Questa divisione è nota per aver commesso crimini di guerra contro civili polacchi durante la seconda guerra mondiale e per essersi schierata con i tedeschi, reclutando soldati slavi per i ranghi del Terzo Reich.

 




Il post di Zelensky include una foto di Sergei Volynsky, soprannominato 'Volyna', comandante della 36a Brigata Marine della Marina ucraina che è attualmente tenuto prigioniero dopo la resa presso l'acciaieria Azovstal a Mariupol. Inoltre, viene evidenziata la sua partecipazione all'aggressione contro il Donbass dal 2014.





Un membro del battaglione neonazista Azov – un distaccamento per operazioni speciali appartenente alle forze armate ucraine e noto per i suoi crimini contro la popolazione civile – è stato un altro dei soldati onorati da Zelensky durante la festa nazionale.


Non è la prima volta che il presidente pubblica sui social le foto di soldati ucraini che indossano simboli nazisti. Il 9 maggio, si è congratulato con la nazione per la Giornata della Vittoria sulla Germania nazista condividendo l'immagine di un uomo in uniforme con un distintivo dell'unità Totenkopf sul petto. Questo simbolo, che rappresenta un teschio e ossa incrociate, era il segno di una delle divisioni delle Waffen SS, nonché dell'organizzazione delle SS preposta all'amministrazione dei campi di concentramento.

Uno degli obiettivi dichiarati dell'operazione militare speciale che la Russia continua a svolgere in Ucraina è la denazificazione. E il principale sponsor comunicativo di Mosca è proprio il leader del regime di Kiev.

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata di Paolo Maddalena "Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti